Disperso dal 1983, ufficiale dell'aeronautica ritrovato dopo 35 anni: ecco cosa è successo

Disperso dal 1983, ufficiale dell'aeronautica ritrovato dopo 35 anni: ecco cosa è successo
Dal luglio 1983, uno dei momenti più critici di tutta la Guerra Fredda, nessuno aveva più saputo nulla di lui, ufficiale dell'aeronautica degli Stati Uniti e impegnato in una missione Nato. William Howard Hughes aveva fatto sapere ai genitori che sarebbe andato in Olanda per collaudare sistemi di vigilanza a bordo di alcuni aerei da guerra e che avrebbe fatto ritorno in patria il 1 agosto, nella base aerea di Kirtland, nei pressi di Albuquerque. Lì, però, non tornò mai: nel mese di agosto fu dichiarato disperso, mentre un tribunale militare, quattro mesi dopo, lo dichiarò ufficialmente disertore.




Oggi, a distanza di 35 anni, le autorità degli Stati Uniti hanno annunciato di averlo ritrovato: l'uomo, infatti, vive in California e dal 1983 usava una falsa identità. Nella sua fuga, e nel tentativo di nascondersi, aveva inevitabilmente lasciato alcune tracce: alcune telecamere di sicurezza lo avevano infatti scovato mentre ritirava, a pochi giorni dalla sua scomparsa, oltre 28mila dollari da 19 banche diverse e la sua auto fu ritrovata nei pressi dell'aeroporto internazionale di Albuquerque, dove era atteso pochi giorni dopo. Nessuno, però, sapeva nulla di lui, neanche la famiglia, che era convinta che fosse stato catturato. Le autorità statunitensi, però, erano convinte che avesse disertato o, peggio, che si fosse venduto ai sovietici. Quel sospetto fu rafforzato dal fallimento, in serie, di diversi lanci di razzi avvenuti nel biennio 1985-1986: secondo l'intelligence, infatti, dietro quei flop avrebbero potuto esserci dei sabotaggi realizzati proprio con l'aiuto dell'ufficiale Hughes.

Il mistero si è risolto la settimana scorsa, durante un'inchiesta su alcuni passaporti falsi. Il servizio di sicurezza diplomatica degli Stati Uniti, infatti, aveva raggiunto e interrogato un 66enne di Daly City (California), che si faceva chiamare Berry O'Berine. L'uomo aveva fornito risposte incoerenti, fino ad arrivare ad ammettere: «Sono William Howard Hughes e ho disertato le forze armate nel 1983. Lavorare nell'aeronautica mi aveva portato a soffrire un forte stato di depressione e volevo lasciarmi alle spalle quella vita». Restano ancora molti punti oscuri in questa storia e le autorità stanno ancora indagando per ricostruire tutta la vicenda, mentre Hughes è stato arrestato ed è detenuto in una base aerea della California: per la sua diserzione, rischia pesanti sanzioni economiche oltre a cinque anni di carcere.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Giugno 2018, 09:13






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Disperso dal 1983, ufficiale dell'aeronautica ritrovato dopo 35 anni: ecco cosa è successo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 11 commenti presenti
2018-06-15 13:59:11
Ma in U.S.A. un disertore (per di piu' ufficiale...)rischia SOLO 5 anni di galera????? La giusta pena per i disertori e' una sola: pena capitale
2018-06-15 13:33:08
Se tutti disertassero poi sorgerebbero lotte tra disertori, tra opportunisti e puri, tr a puri epiu'puri e sinceri...fino a darsi botte con i manici dei manifestono.poi allora un fruppo reinventerebbe arco e frezze..ed allora l'altro andrebbe alle manifestazioni per la pace con gas tossici..
2018-06-15 10:30:11
Leggendo giornale locale del Trentino, notizia simile.Uno scomparso da casa in zona montana del Garda da decenni e gia'dichiareto defunto, venne trovato che faceva il pastore di pecore sull'altopiano di Asiago...avev aanche i vecchi documenti e nessuno lo avev amai controllato..ormai facev aparte delpaesaggioa qualchedecin adi chilometri in linea d'aria dallazona d'origine.
2018-06-14 18:54:42
In Italia no pol capitar, dopo 19 anni i se fa vivi pa domandar a pension...
2018-06-15 14:59:23
....un parassita baby pensionato statale ha messo pollice verso...