I monaci thailandesi messi a dieta dallo Stato: «Troppi doni ipercalorici, metà sono obesi»

I monaci messi a dieta dallo Stato: «Troppi doni ipercalorici, metà sono obesi»

di Franca Giansoldati

Bangkok (Thailandia) – Troppi monaci grassottelli e sovrappeso. Per questo il Ministero della Salute Pubblica della Thailandia l'anno scorso ha suggerito ai monaci di seguire una specie di prontuario nutrizionale, in grado di dare informazioni sulle tabelle caloriche, i picchi glicemici e i rischi per la salute. Rischio di infarto, cancro, diabete.


Dalle statistiche sembrerebbe che quasi la metà dei 349mila monaci buddisti siano tendenzialmente obesi. Questo a causa dell'alimentazione che negli ultimi decenni è diventata ricca di grassi saturi e zuccheri, aumentando il livello di colesterolo dei religiosi. Il fatto è che il buddismo theravada che definisce il nucleo della cultura thailandese (e riguarda il 95 per cento della popolazione) è regolato da rigide regole. Una delle quali riguarda proprio l'alimentazione: non è difficile vedere nei villaggi o nelle città i monaci che girano da una casa all'altra per raccogliere offerte ed elemosinare cibo che gli viene donato, uno spettacolo piuttosto comune, oltre che una pratica diffusa e amata dal popolo thailandese.

Gli alimenti che ricevono sono sempre più calorici e ricchi di zuccheri e, secondo gli esperti della Università Chulalongkorn, dove c'è un centro nutrizionale che cura queste patologia, è all'origine della tendenza all'obesità dei monaci. Sono soprattutto le bibite zuccherate le responsabili. Si conta che in Thailandia ci siano 32 mila monasteri dove molti monaci sono dediti a studiare per diventare insegnanti e studiosi del buddismo. A loro è concesso una vita frugale e rigorosa, studiando le scritture, svolgendo umili incombenze nel tempio. Purtroppo è anche una vita tendenzialmente sedentaria che non li aiuta di certo a smaltire le riserve di grasso accumulate. 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 22 Novembre 2019, 08:45






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
I monaci thailandesi messi a dieta dallo Stato: «Troppi doni ipercalorici, metà sono obesi»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-11-22 17:20:13
§§ Confermo ed aggiungo : anche meno canne,e non cercare di dormire coi novizi, che ultimamente stanno esagerando.Senza dimenticare qualche '' abate'' che girava con aereo personale.
2019-11-22 13:45:23
meglio cash, anche Remo Gaspari, a suo tempo, si acontentava del cesto con salumi e pecorino. Cambiano i tempi. Ve li immaginate quarantanove milioni di euro in pecorino ?