Stella Michelin a un ristorante vegano in Francia: è la prima volta

Mercoledì 20 Gennaio 2021
Ristorante vegano ottiene stella Michelin per la prima volta in Francia

Un ristorante vegano nel sud-ovest della Francia ha ottenuto una stella Michelin, con il primato di essere ad oggi l'unico ristorante senza prodotti animali e derivati nel Paese ad aggiudicarsi il prestigioso riconoscimento. 

Claire Vallée è la chef imprenditrice che gestisce il ristorante ONA - Origine Non Animale - nella città di Ares, vicino a Bordeaux, aperto nel 2016 grazie a crowdfunding e prestiti "verdi". «Mi sembrava di essere stata investita da un treno», ha detto Vallée all'AFP dopo aver ricevuto la chiamata dalla Guida Michelin che la informava della sua decisione. ONA è «il primo ristorante vegano in Francia a vincere una stella», ha detto all'AFP una portavoce della Guida Michelin.

140 Ristoratori bolognesi ricorrono al Tar del Lazio contro i provvedimenti del governo

Oltre alla prestigiosa riconoscenza, Vallée ha vinto anche una stella verde, che la Michelin ha introdotto lo scorso anno per premiare le strutture operanti secondo pratiche etiche. Anche Vallée, come tutti ristoratori francesi ha dovuto chiudere il suo locale causa delle restrizioni per il Covid-19. 

Le banche francesi tradizionali avevano dato poca attenzione alla giovane chef quando andò da loro in cerca di un prestito per iniziare. «Hanno detto che le prospettive per il veganismo e il cibo a base vegetale erano troppo incerte», ha detto. Anche la location scelta per il suo ristorante nel bacino di Arcachon, sulla costa atlantica, non era stata considerata abbastanza promettente.

Ma ora la giovane chef sembrerebbe aver finalmente ottenuto la sua rivincita sul panorama nazionale. Le sue combinazioni preferite offerte ai clienti includono pino, funghi porcini e sake, o sedano, tonka e birra ambrata. E nonostante ora sia considerata una pioniera della cucina vegana in Francia, Vallée ha detto di aver semplicemente seguito le orme di altri, individuando in Jean-Christian, che gestiva il ristorante Mano Verde a Berlino, un mito da seguire.

Ultimo aggiornamento: 16:02 © RIPRODUZIONE RISERVATA