Clima, Google e YouTube impediscono monetizzazione attraverso contenuti "negazionisti"

Venerdì 8 Ottobre 2021
Clima, Google e YouTube vietano contenuti "negazionisti"

Su Google e YouTube non sarà più possibile per i negazionisti monetizzare attraverso contenuti che neghino i cambiamenti climatici. In un comunicato si spiega che verrà impedito di trarre guadagno da contenuti che contraddicono «il consolidato consenso scientifico sull'esistenza e le cause dei cambiamenti climatici». Si tratta di una delle misure più aggressive finora intraprese dalle grandi aziende del web per fermare la diffusione della disinformazione sull'emergenza climatica. 

Draghi incontra Salvini (e tira dritto sul fisco). Matteo ricuce: c’è lealtà

Gli annunci pubblicitari e la monetizzazione dei contenuti a pagamento sarà ancora consentita per quanto riguarda altri contenuti legati al clima, come i dibattiti pubblici sulle politiche climatiche, l'impatto dei cambiamenti climatici e le nuove ricerche sul tema. Per implementare la nuova politica, Google impiegherà una combinazione di strumenti automatici e di controllo umano sui contenuti. 

 

Ultimo aggiornamento: 9 Ottobre, 11:54 © RIPRODUZIONE RISERVATA