Giovanna Botteri Superwoman in un murales: «Non si è scomposta di fronte alle critiche»

Giovedì 21 Maggio 2020
Giovanni Botteri Superwoman in un murales: «Non si è scomposta di fronte alle critiche»
1

Vestita da Superwoman, strizza l'occhio su un muro nel centro di Firenze. Giovanna Botteri, la corrispondente Rai di Pechino attaccata sui social per i capelli e il modo di vestire finita poi al centro di un caso mediatico, dopo la messa in onda di un servizio di Striscia la Notizia, è ritratta come un'eroina nel murales realizzato dal gruppo femminile di arte di strada “Lediesis”.  La foto è stata poi postata su Facebook dal collettivo insieme a queste parole: «É stata oggetto di critiche a causa del suo aspetto non così curato come i canoni superficiali e fittizi vorrebbero imporre. Dal canto suo questa #superdonna non si è scomposta e spinge ad una riflessione per scardinare modelli obsoleti che non hanno più ragione di esistere. A lei va la nostra più sincera stima».

Dopo il servizio del programma satirico di Canale 5, accusato di aver fatto body shaming nei confronti della giornalista, era intervenuta Michelle Hunziker che in un video aveva spiegato che l'intenzione di Striscia era quella di difendere la giornalista e non di prenderla in giro per i suoi capelli spettinati. Alla fine la conduttrice e la corrispondente Rai avevano precisato «tra di noi nessuna baruffa». 

Michelle Hunziker e Giovanna Botteri, scoppia la pace: «Ma non abbiamo mai fatto baruffa»

Caso Botteri, Striscia pizzica Fazio e Littizzetto per le ironie sui capelli della giornalista
 


 

Ultimo aggiornamento: 25 Maggio, 06:36 © RIPRODUZIONE RISERVATA