Dieta, la perfetta forma fisica dipende dal sonno: ecco quante ore dormire per dimagrire e non riprendere peso

«Dormire meno di 6 ore fa recuperare fino a 5 kg». Anche lo sport aiuta a dormire meglio. È quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori dell'università di Copenhagen

Giovedì 5 Maggio 2022
Dieta, la perfetta forma fisica dipende dal sonno: ecco quante ore dormire per dimagrire e non riprendere peso

L'estate si avvicina e la caccia alla dieta perfetta è iniziata. Regime alimentare sano e sport sono alla base di qualsiasi indicazione medica ma ora c'è una novità: il sonno. Per le persone che stanno cercando di dimagrire, avere una durata e una qualità ottimale del sonno è essenziale sia per perdere peso sia per evitare di riprenderlo. È quanto emerge da uno studio condotto da ricercatori dell'università di Copenhagen presentato allo European Congress on Obesity.

Quante ore bisogna dormire la notte? «Tanto o troppo poco può portare a un declino cognitivo». Il nuovo studio

Dieta, il sonno è l'alleato della forma fisica

La ricerca ha coinvolto 195 adulti con obesità sottoposti a una rigida dieta ipocalorica della durata di otto settimane che ha consentito loro di perdere circa il 12% del peso. Al termine delle otto settimane, i volontari sono stati seguiti per un anno mentre seguivano diversi programmi per il mantenimento del peso. Durante questo periodo, i ricercatori hanno indagato l'intricato legame tra sonno, perdita di peso e attività fisica nelle persone obese scoprendo che la perdita di peso, da sola, era sufficiente a migliorare notevolmente la qualità del sonno dei partecipanti allo studio. Non solo: la qualità e la durata del sonno miglioravano ulteriormente se si svolgeva regolarmente attività fisica.

La dieta a orario fa dimagrire veramente? Ecco come funziona il digiuno (seguito anche da Fiorello)

La ricerca

Specularmente, tuttavia, quanti avevano un sonno peggiore avevano anche una probabilità molto più alta di riprendere il peso perso: nello specifico, i ricercatori hanno scoperto che chi dormiva meno di 6 ore a notte tendeva a recuperare circa un punto e mezzo di indice di massa corporea (l'equivalente di circa 5 kg per una persona alta un metro e ottanta), nonostante l'adesione al programma per il mantenimento del peso. «Il fatto che la salute del sonno sia così fortemente correlata al mantenimento della perdita di peso è un elemento molto importante poiché molti di noi non dormono le ore di sonno raccomandate per garantire una salute e un funzionamento ottimali», afferma il coordinatore dello studio Signe S. Torekov. «Le ricerche che in futuro esamineranno i possibili modi per migliorare il sonno negli adulti con obesità costituiranno un passo importante per limitare il recupero del peso». 

Ultimo aggiornamento: 11 Maggio, 17:43 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci