Demenza senile, la prevenzione parte dal menù: con dieta mediterranea e legumi -33% rischio

Mercoledì 21 Luglio 2021
Demenza senile, la prevenzione parte dal menù: con dieta mediterranea e legumi -33% rischio

Per prenire la demenza senile bisogna iniziare dalll'alimentazione. Allontanare lo spetto della demenza nei super anziani, partendo dalla tavola. A suggerire l'importanza dell'arma alimentare è uno studio italiano pubblicato su Clinical Nutrition. Punto di partenza: una dieta mediterranea e una dieta ricca e varia vengono associate a una minore presenza di demenza già all'inizio della ricerca. Ma gli scienziati hanno anche verificato che il consumo di legumi e un introito maggiore di cibi riducono entrambi del 33% il rischio di insorgenza di nuovi casi nei 4 anni successivi. Il lavoro, che troviamo su Adnkronos, è stato condotto da ricercatori del'Istituto di ricerche farmacologiche Mario Negri e dell'Italian Institute For Planetary Health (Iiph, una joint venture fra Mario Negri e sede di Roma dell'università Cattolica), in collaborazione con l'università degli Studi di Milano.

Olio extravergine, rallenta l'invecchiamento cognitivo: lo studio italiano

La tesi è che l'alimentazione, insieme ad altri fattori di rischio modificabili, potrebbe avere un ruolo fondamentale nella riduzione del rischio di demenza non solo durante la mezza età, ma anche nei grandi anziani, di 80 anni o più. Fra il 2005 e il 2017 le abitudini alimentari degli ultraottantenni arruolati nello studio Monzino 80-plus sono state valutate con un questionario validato, sottoposto a loro e ai caregiver. Al momento del reclutamento sono stati indagati in 1.390, mentre 512 non affetti da demenza sono stati seguiti nel tempo per valutare l'insorgenza della condizione. «Emerge sempre di più, con il progresso della ricerca, l'importanza del monitoraggio dell' alimentazione in queste popolazioni estremamente anziane», spiega Patrizia Riso, professoressa di Nutrizione umana della Statale di Milano. 

Ultimo aggiornamento: 22 Luglio, 10:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA