Covid, scoperta l'azione del virus nei polmoni: apertura a possibili nuove cure

Giovedì 10 Giugno 2021
SHOWCASE - Covid, scoperto come il virus agisca nei polmoni: apertura a possibili nuove cure

Negli Stati Uniti, un team di ricercatori ha osservato il meccanismo con cui il virus SarsCoV2 agisce nei polmoni, gettando "scompiglio" fra le cellule per danneggiarle e aprirsi la strada verso altri organi, una scoperta che potrebbe aprire la strada allo sviluppo di nuovi farmaci. Tutto dipende dalla proteina E (envelope) che forma l'involucro virale e che viene usata per 'manomettere' una proteina umana (PALS1) essenziale per il mantenimento delle giunzioni che tengono unite e coese le cellule del polmone. L'interazione tra le due proteine è stata immortalata per la prima volta in 3D a risoluzione atomica dai ricercatori del Brookhaven National Laboratory, negli Stati Uniti.

Germania, vaccino solo a ragazzi a rischio: la raccomandazione delle autorità

I risultati dello studio, pubblicati su Nature Communications, aiuteranno a sviluppare nuovi farmaci in grado di inibire questo meccanismo per prevenire le complicazioni gravi della Covid-19. La tecnologia chiave utilizzata nello studio è la criomicroscopia elettronica, presente nel nuovo Laboratorio per le strutture biomolecolari (Lbms) che il Brookhaven National Laboratory ha inaugurato in anticipo, la scorsa estate, proprio per la sua particolare utilità nella lotta a Covid-19. La criomicroscopia elettronica permette infatti di studiare le proteine di membrana e i complessi dinamici di proteine che sono particolarmente difficili da cristallizzare per l'analisi con le tecniche tradizionali.

Vaccini, medici in competizione fra loro: vengono pagati fino a 80 euro l'ora

Ultimo aggiornamento: 16:13 © RIPRODUZIONE RISERVATA