Ascoli Piceno, boccone avvelenato nell'oasi di Grottammare: i forestali avviano bonifica

Martedì 4 Maggio 2021
Ascoli Piceno, boccone avvelenato nell'oasi di Grottammare: i forestali avviano bonifica

Un boccone, presumibilmente avvelenato, è stato rinvenuto nella zona collinare di Grottammare (Ascoli Piceno), nei pressi dell'Oasi. Ciò ha procurato nei giorni scorsi allarme nei visitatori della zona, in particolar modo nei genitori dei bimbi che frequentano il parco e nei proprietari di animali d'affezione. Il boccone rinvenuto è stato consegnato ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di San Benedetto del Tronto che hanno immediatamente avviato la procedura prevista dall'Ordinanza del Ministero della Salute (10 agosto 2020) coinvolgendo i Servizi veterinari Asur per l'inoltro del reperto al competente Istituto Zooprofilattico per le analisi del caso.

I Forestali hanno informato il sindaco e in attesa dell'esito delle analisi, sia per finalità investigative sia preventive, hanno richiesto l'intervento dell'Unità cinofila carabinieri Antiveleno di Visso (Macerata) per un'accurata ispezione e bonifica dell'area interessata. L'elevatissima specializzazione dell'Unità Cinofila e la prontezza dell'intervento hanno permesso - in tempi brevissimi - di escludere la presenza di ulteriori esche potenzialmente nocive.

Ultimo aggiornamento: 5 Maggio, 08:42 © RIPRODUZIONE RISERVATA