Alopecia, farmaco che fa ricrescere i capelli in 36 settimane approvato dalla Fda in Usa

A quasi il 40% delle persone del gruppo che ha assunto la dose più alta i capelli sono ricresciuti dell’80%

Giovedì 16 Giugno 2022
Alopecia, approvato negli Usa il farmaco per curarla: i capelli ricrescono in 36 giorni

Dalla calvizie a una folta chioma. L'FDA ha approvato negli Stati Uniti il baricitinib, un farmaco orale prodotto da Eli Lilly capace di far ricrescere i capelli alle persone affette da Alopecia Aereata. La malattia autoimmune, recentemente resa famosa dalla moglie di Will Smith Jada Pinkett, che ne soffre, causa la perdita dei capelli e degli altri peli del corpo, in maniera totale o a chiazze. Ad oggi non esisteva una cura efficace, per questo per molti l'approvazione di questo farmaco è la realizzazione di un sogno. 

Ricrescita all'80% dopo 36 settimane 

Il baricitinib è un medicinale prodotto da Eli Lilly contro l’artrite reumatoide. Secondo due studi clinici he hanno coinvolto 1.200 pazienti con alopecia areata grave, il farmaco è in grado di far ricrescere i capelli bloccando l'attacco del sistema immunitario ai follicoli piliferi. Gli studi sono stati promossi da Eli Lilly e pubblicati il ​​mese scorso sul New England Journal of Medicine. L'FDA ha reso noto che dopo 36 settimane, a quasi il 40% delle persone del gruppo che ha assunto la dose più alta i capelli sono ricresciuti dell’80% i capelli, rispetto a circa il 23% del gruppo a dose inferiore e al 5% del gruppo placebo. Circa il 45% delle persone nel gruppo a dose più alta ha notato anche una significativa ricrescita di sopracciglia e ciglia.

 

Il costo è di 2500 dollari al mese 

Il farmaco ha un costo di quasi 2500 dollari al mese: per questo l'approvazione dell'FDA è importante perchè consentirà di richiedere i rimborsi all'assicurazione: «L'accesso a opzioni di trattamento sicure ed efficaci è fondamentale per il numero significativo di americani affetti da alopecia grave – ha affermato Kendall Marcus, funzionario della FDA – . L’approvazione di oggi contribuirà a rispondere a una significativa esigenza insoddisfatta per i pazienti con alopecia areata»

Altre due società, Pfizer e Concert Pharmaceuticals, stanno conducendo ricerche su farmaci simili, noti come inibitori delle Janus chinasi (JAK). Questi medicinali sono già commercializzati per il trattamento dell'artrite reumatoide e di altre malattie autoimmuni, nonché nella terapia delle forme gravi di Covid-19 in pazienti adulti ospedalizzati. 

Cosa è l'alopecia areata

L'alopecia areata è una malattia autoimmune in cui il sistema immunitario attacca il bulbo pilifero di peli e capelli. Può interessare una o più parti del corpo, compreso il cuoio capelluto, il viso, il tronco e le estremità, provocando la caduta di capelli e peli, spesso a chiazze. Nel mondo questa patologia colpisce lo 0,2% delle persone e può manifestarsi a qualsiasi età. 

 

Ultimo aggiornamento: 21 Giugno, 09:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci