Agricoltura, nelle Marche nasce il distretto biologico più grande d'Europa

Domenica 12 Settembre 2021
Agricoltura, nelle Marche nasce il distretto Bio più grande d'Europa: Regione al «Sana» di Bologna. 2.100 imprese, 100 mln fatturato

Nelle Marche nasce il distretto del biologico più grande d'Europa, con 100 milioni di fatturato, 70mila ettari di terreno e 2.100 imprese coinvolte. L'annuncio, a chiusura del bando regionale, è arrivato oggi dal vicepresidente della Regione Marche Mirco Carloni, assessore all'Agricoltura, al «Sana» di Bologna, fiera del biologico. La Regione è presente con uno stand insieme alla Camera di Commercio unica regionale e a tante imprese marchigiane (22 presenti di cui 16 nella collettiva associazione produttori Food Brand Marche e 6 nello stand; altre 15 aziende con prodotti esposti nello stand istituzionale). La concretizzazione del distretto biologico unico delle Marche, segue il patto siglato nell'aprile scorso da Regione e associazioni regionali Agci, Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Confcooperative, Copagri, Legacoop , Uecoop, Unci e Camera di commercio, e il conseguente bando. Al «Sana», dopo la partecipazione al «Cibus» di Parma, ancora lo stand di Regione e Camera di Commercio a sostegno delle imprese marchigiane. Nell'occasione Carloni ha fatto il punto sul biologico nelle Marche, annunciando la nascita nelle Marche del «più grande distretto d'Europa».

 

Estate, boom di acquisti "bio" e "comfort" per cani e gatti

 

Il vice presidente ha parlato di «una leadership marchigiana» nel settore; «con la percentuale più alta di biologico sul totale della nostra agricoltura. Abbiamo lavorato in questi mesi alacremente con le imprese per rafforzarci e per far uno sforzo unitario». «Le Marche saranno il laboratorio per il biologico - ha affermato ancora Carloni -: 2.100 imprese coinvolte in un unico sforzo che sarà una grande operazione di sostegno rafforzamento delle filiere biologiche della produzione del cibo bio e che vorremmo vedere leader a livello nazionale e internazionale. Quindi faremo uno sforzo con queste imprese per essere sempre più forti dargli forza e per dare vantaggi competitivi e nostri imprenditori» 

Ultimo aggiornamento: 15:08 © RIPRODUZIONE RISERVATA