Covid, bimbo di 2 anni è grave. Famiglia di Formia non vaccinata, padre in rianimazione

Mercoledì 11 Agosto 2021 di Vittorio Buongiorno
Covid, bimbo di 2 anni è grave. Famiglia di Formia non vaccinata, padre in rianimazione

Un bimbo di due anni è ricoverato dal lunedì al Bambin Gesù con una polmonite da Covid. Il piccolo è stato ricoverato prima a Formia e poi trasferito all'ospedale romano in gravi condizioni nel reparto di Malattie Infettive. Adesso è grave anche il padre e una zia.

La famiglia è di Formia. Anzi due famiglie: quella della madre del bimbo e della sorella di lei. In tutto sette persone tra adulti e bambini. Al momento sono tre i ricoverati, oltre al piccolo e al genitore e finita in ospedale anche la zia del minore. Gli adulti sono ricoverati uno a Latina, al Goretti, uno in un ospedale della Capitale.

Il Ferragosto (col pienone) degli italiani: ecco perché contagi e prezzi non spaventano più

Immediatamente il Dipartimento di prevenzione della Asl di Latina ha avviato il tracciamento per contenere i contagi di questo cluster formiano. La prima cosa che è balzata agli occhi è che nessuno dei sette è vaccinato, non il piccolo, ovviamente, ma neppure i quattro adulti. Al momento nessuno degli adulti si è dichiarato no vax, ma comunque nessuno di loro ha sfruttato le possibilità di sottoporsi al vaccino offerte per la loro fascia di età ormai da mesi. 

Immediatamente sono scattate le verifiche anche presso le Poste di Formia dove uno degli adulti lavora. Fortunatamente tutti i tamponi effettuati sono risultati negativi, anche perché, fanno notare dalla Asl, tutti i colleghi sono risultati vaccinati.

Green pass, le multe (per i furbetti) e le regole: chi controlla e dove va esibito?

Le condizioni del piccolo e soprattutto del genitore destano preoccupazione. D'altra parte i casi di contagi di quest'ultima ondata sono particolramente aggressivi. Anche oggi lo Spallanzani ha comunicato che i 30 sequenziamenti effettuati su nuovi casi di Latina sono risultati casi di variante Delta. Non si sa al momento sei i casi del nucleo familiare formiano siano risultati variante Delta, né è stato possibile capire l'origine del contagio.

Il papà del bimbo, che ha 43 anni, si trova ricoverato in prognosi
riservata nella terapia intensiva del policlinico Gemelli di Roma. Inizialmente era stato portato all'ospedale Dono Svizzero
di Formia poi, viste le gravi condizioni dovute alla polmonite
in atto, è stato trasferito a Roma. L'uomo si sentiva tranquillo perché si era sottoposto a un tampone risultato negativo e non si è curato del fatto che le sue condizioni peggioravano con febbre alta, tosse e difficoltà respiratorie. Al Bambino Gesù di Palidoro è invece ricoverato il figlio di due anni. È arrivato la sera dell'8 agosto da Formia. e da allora è ricoverato in un reparto Covid. I medici, a quanto si apprende, sono ottimisti per quanto riguarda le sue condizioni e potrebbe essere dimesso nei prossimi giorni se il quadro clinico continuerà a migliorare.

 

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 10:49 © RIPRODUZIONE RISERVATA