Nei seggi elettorali: strana prassi, non è che così ci “schedano”?

Mercoledì 28 Settembre 2022
Nei seggi elettorali: strana prassi, non è che così ci “schedano”?
1


Forse mi sbaglio, forse è sempre stato così e non ne avevo fatto mai caso, ma sono appena uscito dal seggio elettorale dove ho espresso il mio voto e dove ho notato che nel registro degli aventi diritto al voto in dotazione al seggio, gli addetti a fianco del mio nome hanno riportato il numero della mia carta d’identità (questo è ovvio), ma poi hanno aggiunto i numeri delle due schede elettorali che mi hanno consegnato e che io ho utilizzato (anche all’uscita è stato controllato che le schede corrispondessero al mio nome). Questo legherà per sempre il mio nome al voto (sempre considerato segreto) espresso nella scheda. Chiunque in qualsiasi momento (ora, ma anche in futuro) potrà sapere cosa e per chi ho votato. È sempre stato così? oppure è una novità legata alla grande truffa della tanto sbandierata “privacy” in voga in questi anni.
Se la cosa risulta legale e se così sarà per sempre in futuro questa sarà l’ultima volta che mi vedono in un seggio elettorale.
Guido Zennaro

Ultimo aggiornamento: 15:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci