Odissea per la cittadinanza, appello al premier Conte: "Mi spieghi i motivi"

Odissea per la cittadinanza, appello al premier Conte: "Mi spieghi i motivi"
Caro Gazzettino, vorrei inoltrare questo appello al premier Giuseppe Conte.

Buongiorno signor Giuseppe Conte, Presidente del Consiglio dei Ministri del Governo Italiano
,
nel porgerLe i miei migliori auguri per il nuovo incarico, vorrei sottoporLe il mio problema: sono una donna  dominicana che, nel maggio 2015, ha sposato un italiano residente nel Veneziano ed ha registrato regolarmente l'atto di matrimonio. Quando mi sono sposata, la legge Italiana diceva che dopo 2 (due) anni di residenza avrei ottenuto la cittadinanza italiana. Nel luglio 2017 ho così presentato tramite un'agenzia tutti i documenti richiesti.

Poi , come ben Lei sa, è intervenuta la prima Legge sicurezza (Salvini) che ha prolungato  da 2 anni a 4  anni il tempo a discrezione degli uffici  incaricati a verificare i requisiti per concedere questa cittadinanza che io auspico in quanto tutte le persone che ho incontrato qui non mi hanno mai fatto sentire una persona diversa. Ho interpellato diverse volte la Prefettura di Venezia, ma la risposta è sempre la stessa: "Abbiamo per legge 4 (quattro) anni a disposizione per comunicarle l'accettazione della domanda. La prima cosa che mi chiedo, cosa centra la sicurezza del Paese Italia, con la cittadinanza italiana".
Una mia concittadina dominicana, che ha presentato nello stesso mese la domanda per la cittadinanza italiana, l'ha già ricevuta (rivolgendosi a un legale). Io non ho mai fatto nulla di illegale sia al mio Paese natale che qui in Italia, anzi mi sono sempre impegnata per trovare un lavoro, cosa che ho fatto. Per quanto sopra esposto, e per le email che ho inviato al nuovo Ministro dell'Interno, le chiedo se io che ho fatto una domanda con una certa legge che era in vigore di poter ottenere di essere cittadina Italiana di cui sarei orgogliosa, In attesa di un suo eventuale riscontro alla presente, con l'occasione Le porgo i miei cordiali saluti.
Evelin De La Cruz Brazoban
Trivignano (Venezia)
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 13 Settembre 2019, 16:18






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Odissea per la cittadinanza, appello al premier Conte: "Mi spieghi i motivi"
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-09-19 18:15:48
lili1 non voglio difendere nessuno a spada tratta, ma credo che se una persona, ha un diritto che lo stato Italiano, gli garantisce al momento in cui fa una domanda che è prevista dalla legge,e si adegua a tutte le leggi Italiane, lavora e versa le tasse e i contributi previsti. Al di la delle considerazioni che ognuno di noi può avere. nel senso che potrebbe essere RAZZISTA, questa persona non ha nessun problema di qualsiasi tipo, pertanto non doveva entrare nel DECRETO SICUREZZA, che giustamente riguarda gli emigranti abusivi che sfruttano in ogni modo il popolo ITALIANO E l'EUROPA. Questo vale anche per lapasoa, che come me paga tutte le tasse ed imposte in questa ITALIA. Altre considerazioni sarebbero inutili.
2019-09-20 11:13:05
Franco Scattolin,la penso esattamente come lei.Rilegga il mio post.Infatti ho contestato il signor maurizzzio che, a quanto pare, non la pensa come noi.Forse non mi sono spiegata bene.Mi dispiace.
2019-09-19 14:54:27
C'e' la corsa ad ottenere la cittadinanza italiana. Vorrei dire alla signora che pero' non si preoccupi. Adesso che abbiamo il PD tornato a governarci fra poco presentera' lo ius soli e cosi' lei potra' stare tranquilla. Dopo soli due anni diventa italiana tale e quale come me e come gli altri 60 milioni di italiani che hanno passato la vita a pagare le tasse per questo paese.
2019-09-18 20:02:57
... una cittadinanza ce l'ha.. e sarà per l'eternità.. così e scritto. così è fatto.. amen
2019-09-18 19:05:39
In Svizzera (paese a noi limitrofo) occorrono 3 anni di matrimonio effettivo ed ALMENO 5 anni di residenza nel paese...