Bonus di 600 euro, sì ai ricchi e ai politici, ma non ai pensionati con risorse al minimo

Giovedì 13 Agosto 2020
Caro Gazzettino, 
a margine delle polemiche di politica economica e non circa le modalitò di attribuzione del bonus di 600 euro mensili   per l'emergenza sanitaria, segnalo che espressamente la normativa impediva di presentare la domanda ai percettori di pensione  senza ovviamente precisare un ammontare della stessa al di sotto del quale fosse possibile richiedere il bonus.
Come il caldo anche l'emergenza fa brutti scherzi: nel difficile bilanciamento dei potenziali interessi in conflitto , qualche misura per evitare o un indebito arricchimento o un inarrestabile impoverimento  sarebbe stata necessaria. Mi limito a ricordare che quando si tratta di contrastare la povertà vera lo Stato fa di fatto quasi esclusivo affidamento per individuare i beneficiari sui servizi sociali dei Comuni,  che non sono stati coinvolti nella partita delle provvidenze per i lavoratori autonomi.

Giuseppe Barbanti 
Mestre
  © RIPRODUZIONE RISERVATA