Da campano dico: autonomia per tutte le Regioni, De Luca non strumentalizzare

Venerdì 22 Febbraio 2019
6
Da circa due anni, si sono tenuti i referendum consultivi  per le autonomie del Regioni del  Veneto e Lombardia.
In particolare, a differenza dei Lombardi,i cittadini del Veneto sono andati in massa a votare per l’autonomia della nostra regione con numeri da record ovvero circa 2.273,985  elettori hanno votato per l’autonomia, un vero plebiscito.
A seguito di tutto ciò il Governo aveva fissato la data del 15 febbraio 2019 per dare il via libera ed il successivo inoltro al Parlamento per l’ok definitivo all’autonomia delle Regioni, ma a seguito di problemi interni alla maggioranza questa data è stata posticipata.
Ma non è su questo tema che volevo intervenire, ma bensì sull’intervento del Governatore della Campania che assieme ad altri hanno dichiarato che con le autonomie Regionali poteva saltare l’unità nazionale, in quanto le Regioni del sud potranno  contare su meno risorse economiche e altre argomentazioni.
Volevo tranquillizzare il Governatore della Campania ed altri esponenti dell’opposizione, le regioni che diventeranno autonome tratterranno sul territorio le stesse risorse finanziarie di prima.
La differenza la faranno i bravi Amministratori Regionali che dovranno essere capaci di  far quadrare i bilanci, non potendo più chiedere allo Stato nuovi trasferimenti.
Se la Lombardia in primis, Veneto ed Emilia Romagna sono le Regioni più virtuose d’Italia un motivo ci sarà ? Certo che si ! poiché la differenza la fanno la classe dirigente eletta negli organismi regionali.
Auspico, che tale autonomia venga richiesta da tutte le Regioni e mi auguro che presto anche la Campania segue l’esempio del Veneto. 
Infine e chiudo, da Campano di nascita e Veneto di adozione, suggerisco al Governatore della Campania, di non strumentalizzare la libertà di rivendicare l’autonomia regionale, in quanto tale strumento è in Costituzione.
 
Gennaro D’Ambrosi
Venezia
  Ultimo aggiornamento: 15:51 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci