Zaia: «Scuola, no al plexiglass in classe, rivediamo le linee guida»

Lunedì 8 Giugno 2020
Zaia: «Scuola, no al plexiglass in classe, rivediamo le linee guida»

Scuola, il governatore del Veneto Luca Zaia dice no al plexiglass in classe. «No alle cabine in plexiglass nelle aule scolastiche, che non possono diventare delle sale da call center», dice Zaia sulla ipotizzata soluzione da parte del governo per riaprire le aule nel prossimo anno scolastico.

Scuola, in aula con la mascherina e lezioni anche nei cinema

Plexiglass, divisori già collocati in un liceo a Bergamo. Il preside: «Pronti per gli esami»
 

«Bisogna trovare delle soluzioni più sostenibili, più vivibili per i ragazzi e per gli insegnanti. E questo è un fronte comune da parte dei governatori delle Regioni - ha sottolineato Zaia - quelle linee guida previste dal Comitato tecnico scientifico nazionale vanno interpretate. Così come è avvenuto in precedenza per bar, ristoranti e spiagge. con le distanze sociali e l'utilizzo delle mascherine, possiamo mettere in sicurezza i ragazzi , in una 'Fase 2' di convivenza con il virus con bassi contagi».

«Anche perché, se invece in autunno arriva un'ondata importante come quella dello scorso marzo, altro che barriere in plexiglass, non c'è altro da fare che chiudere le scuole e tutto il resto». Così Zaia ha spiegato che «chiederemo al governo di allegare nel prossimo Dpcm le linee guida regionali che daranno indicazioni più 'sostenibilì per la scuola».

«È pur vero - ha aggiunto Zaia - che in via prudenziale i ragazzi debbano essere messi in sicurezza, è pur vero che le linee guida vanno adottate. Però crediamo, ed è un lavoro che porteremo avanti con le altre Regioni, che le linee guida debbano essere interpretate anche per la loro sostenibilità». Secondo Zaia può essere fatto «esattamente quello che era accaduto per le spiagge, per i ristoranti, che avevano linee guida impraticabili e poi si sono trasformate in linee guida delle Regioni».
 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:52 © RIPRODUZIONE RISERVATA