Torino, guardia giurata spara all'ex compagna e si uccide: si erano lasciati da 20 giorni

Venerdì 31 Luglio 2020
Torino, guardia giurata spara all'ex compagna e si uccide: si erano lasciati da 20 giorni

Uccide con due colpi di pistola l'ex compagna e poi si toglie la vita. Nuovo omicidio-suicidio nel torinese. Dopo il caso di Carmagnola, avvenuto soltanto qualche settimana fa, un altro episodio sconvolge questa volta il comune di Vinovo, nella prima cintura di Torino. L'uomo, una guardia giurata di 48 anni, dopo un violento litigio, avrebbe estratto la pistola e fatto fuoco verso la donna, commessa di 44 anni in un supermercato, per poi rivolgere l'arma contro di sè.

Uccide la compagna e si lancia dal balcone, i vicini: «Lui l'accusava di sottovalutare il Covid»

A chiamare i carabinieri sono stati i vicini di casa, che hanno udito delle urla seguite dagli spari. I militari della compagnia di Moncalieri hanno trovato nell'abitazione di via Tetti Rosa i due cadaveri. La coppia si era separata da una ventina di giorni dopo un lungo periodo di convivenza e forse l'uomo non accettava la separazione. Oggi intorno all'una la donna è tornata a casa dopo il lavoro e ha trovato l'ex ad aspettarla  sul pianerottolo. ​
 

 

Ultimo aggiornamento: 16:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA