Spara alla moglie e al cane, poi si toglie la vita: omicidio-suicidio in provincia di Torino

Giovedì 10 Giugno 2021
Uccide e la compagna e si toglie la vita: omicidio-suicidio in provincia Torino

Omicidio-suicidio questa sera a Castiglione Torinese, nell'hinterland del capoluogo piemontese. Poco prima delle 22, i carabinieri hanno trovato in una abitazione il cadavere del proprietario, un italiano di 70 anni e della moglie di due anni più anziana. Dai primi accertamenti il pensionato, dopo aver sparato alla moglie e al cane, si è suicidato con una pistola regolarmente denunciata. Sul luogo stanno operando per ricostruire l'episodio i militari del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Torino e della Compagnia di Chivasso.

Messina, madre e figlia impiccate: la donna comprò le corde in ferramenta il giorno della morte 

 

A trovarli in casa, una villetta in via San Grato, è stato il figlio, preoccupato perché non riusciva a mettersi in contatto con i genitori. La donna è stata trovata morta in cucina, il marito nel disimpegno. In cucina è stato trovato morto anche il cane, un golden retriever e, vicino all'animale, la pistola.

 

Potrebbero esserci problemi di depressione dietro l'omicidio-suicidio. È quanto stanno cercando di accertare i carabinieri del Comando provinciale di Torino, intervenuti in una villetta di via San Grato. A trovare i cadaveri di padre e madre il figlio, preoccupato perché non riusciva a mettersi in contatto con loro. Secondo una prima ricostruzione, l'uomo, un pensionato di 70 anni che sembra soffrisse di depressione, ha ucciso la moglie, di due anni più anziana, e poi si è suicidato. I carabinieri hanno trovato morto anche il cane della coppia, un golden retriever. La coppia è stata trovata morta al piano terra; al piano di sopra vive il fratello, che non ha sentito nulla. L'arma utilizzata sarebbe una pistola di piccolo calibro.

Ultimo aggiornamento: 11 Giugno, 00:19 © RIPRODUZIONE RISERVATA