Tremore Etna, il vulcano si sta ricaricando di energia: boati ed esplosioni

Venerdì 19 Marzo 2021
Etna, il vulcano si sta ricaricando di energia: boati ed esplosioni

Nuove attività del vulcano Etna in Sicilia. Violenti boati, che fanno vibrare finestre e porte dei paesi alle pendici del vulcano, e un aumento dei valori dell'ampiezza del tremore dei condotti magnatici interni in costante aumento raggiungendo la soglia di livello alto. Sono i segnali di una ricarica di energia dell'Etna che preannunciano un nuovo parossismo (si chiama così quel complesso di fenomeni esplosivi coi quali un vulcano entra in attività) che sarebbe il 15esimo dal 16 febbraio scorso sul vulcano attivo più alto d'Europa.

 

 

L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia-Osservatorio etneo, che monitorizza i fenomeni e li studia, ha localizzato le sorgenti del segnale sotto il cratere Sud-Est ad una profondità di circa 2.500 metri sul livello del mare. L'attività infrasonica è in aumento, facendo registrare, al momento, 1-2 eventi al minuto. I dati della rete Gnss non mostrano variazioni significative, mentre la rete clinometrica mostra un cambiamento di trend in concomitanza con la fase in corso. Continua l'attività esplosiva al cratere Sud-Est. Il modello previsionale indica la dispersione della nube eruttiva in direzione Est-Nord-Est. 

 

Terremoto nell'area dell'Etna, registrate scosse di magnitudo 2,5 

Video

Ultimo aggiornamento: 13:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA