Passeggeri vip sbagliano nave, il traghetto per Capri torna indietro: rabbia a bordo

PER APPROFONDIRE: capri, napoli, passeggeri, traghetto
Passeggeri vip sbagliano nave, il traghetto per Capri torna indietro: rabbia a bordo
NAPOLI - Federalberghi Isola di Capri denuncia un episodio definito «vergognoso» che ha provocato un forte ritardo sulla tabella di marcia del traghetto serale da Napoli a Capri. Se confermato, il fatto, in effetti, ha dell'incredibile. Il vaporetto, già partito dalla città partenopea, sarebbe tornato indietro quando era già in alto mare, per consentire lo sbarco di alcuni passeggeri vip giunti a bordo di un'auto di grossa cilindrata che si erano accorti di aver preso la nave sbagliata. 

Capri, malata di tumore in ambulanza: la compagnia di traghetti si rifiuta di imbarcarla

«Secondo le testimonianze dei passeggeri a bordo riportate sia a voce che sui social direttamente dalla nave, il traghetto è partito dopo aver atteso una misteriosa auto di grossa cilindrata che si è presentata all'imbarco di Calata di Massa con quasi mezz'ora di ritardo. Questi passeggeri dell'ultima ora ad un certo punto hanno realizzato di essere diretti verso l'isola sbagliata ed hanno chiesto, o preteso, di essere riportati a Napoli per provare a prendere un traghetto per Ischia. E il Comandante e la Compagnia hanno acconsentito nonostante le proteste dei passeggeri», si legge nella nota dell'associazione. «Siamo all'assurdo - commenta il presidente di Federalberghi Isola di Capri, Sergio Gargiulo - e quanto accaduto è la conferma che per le Compagnie di navigazione i cittadini isolani sono soggetti di serie B. Capresi che solo a sera tornano da lavoro e turisti che rientrano dalle escursioni costretti a ritardare il ritorno a casa o in hotel per porre rimedio all'errore di qualcuno che doveva stare da un'altra parte. Cose da pazzi».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 27 Agosto 2019, 12:52






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Passeggeri vip sbagliano nave, il traghetto per Capri torna indietro: rabbia a bordo
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti