Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Stromboli, incendio domato dopo una notte di paura. «Fiamme partite dal set di una fiction». Rai: noi estranei

Il sindaco: «Mai data l'autorizzazione»

Giovedì 26 Maggio 2022
Stromboli, incendio domato dopo una notte di paura. «Fiamme partite dal set di una fiction». Rai: noi estranei

Incendio a Stromboli, fiamme domate dopo una notte di paura. Ecco cosa è successo sull'isola che ha vissuto una vera e propria notte d'inferno. C'è anche un giallo sulle cause. Da ieri a Stromboli gira la voce che l'incendio sia partito da un piccolo fuoco acceso dalla troupe che sta girando una fiction sulla protezione civile. Da lì le fiamme si sarebbero propagate a causa dello scirocco. La Rai non ha «alcuna responsabilità nella produzione esecutiva della serie "Protezione civile" nell'isola di Stromboli». Lo comunica in una nota Viale Mazzini, dopo l'incendio che si è sviluppato nel corso della produzione della serie tv sull'isola in provincia di Messina. «L'attività non vede impegnati personale e mezzi dell'Azienda. La produzione esecutiva della serie televisiva viene organizzata e realizzata, in modo indipendente dalla Rai, dalla società '11 marzo», conclude la nota della Tv di Stato.

Incendio a Stromboli

 

Stromboli, fiamme domate all'alba

Dopo la nottata di paura, disperazione, lacrime per il disastro ambientale, per l'isola di Stromboli, nelle Eolie, trasformata in inferno con danni incalcolabili, l'ultimo focolaio è stato domato, grazie anche alla solidarietà della gente dell'isola che per tutta la notte si è adoperata in tutti i modi per salvare il salvabile e per evitare che il disastro assumesse proporzioni ancora più tragiche. Da Lipari nel cuore della notte era partito il traghetto della Siremar che ha trasportato tre vigili del fuoco, tre automezzi dei Vigili del fuoco, e il presidente dell'associazione radioamatori eoliani Pino Orto. Su Stromboli erano già impegnati i carabinieri che hanno fatto mettere in sicurezza abitanti, turisti dalle lore case a rischio, così come anche nel ristorante dell'Osservatorio che è stato salvato grazie all'impegno soprattutto dei più giovani, sei volontari dell'Are, oltre quelli dei VIS. La nave è poi ripartita per Lipari e ha proseguito il collegamento di linea con Milazzo. Nell'isola è atteso un canadair per la bonifica. Ora si contano i danni e soprattutto dovranno essere accertate le responsabilità.

Forte esplosione a Stromboli, tanta paura - Video

Stromboli, caccia ai responsabili

Il regista della fiction "Protezione civile", con Ambra Angiolini, sarà sentito nelle prossime ore dai Vigili del fuoco dopo l'incendio scoppiato ieri mattina che ha devastato ettari di coltivazioni e verde. Secondo una prima ricostruzione, il fuoco sarebbe divampato durante le riprese della serie tv per la Rai. Quello che doveva essere un piccolo incendio dimostrativo, alla fine è scoppiato a causa del forte vento di scirocco e in poche ore il fuoco ha avvolto la montagna.

Il sindaco: «Mai data l'autorizzazione»

«Sono subito andato a Stromboli ieri sera con un gommone. È stato un miracolo che non ci sono vittime ma il merito va senza dubbio alla cittadinanza che ha lottato contro le fiamme come non mai. Io non ho dato alcuna autorizzazione alla troupe. Quell'area non è di mia competenza essendo una riserva naturale orientata e quindi sotto il controllo della forestale. Adesso vogliamo capire eventuali responsabilità. I nostri avvocati sanno cosa sì deve fare». A dirlo è il sindaco di Lipari, Marco Giorgianni, la cui amministrazione comprende anche Stromboli.

Ultimo aggiornamento: 12:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA