Puglia chiude le scuole. Emiliano: «Aumento contagi è coinciso con ritorno in classe, entro fine novembre ne avremo 2.500 al giorno»

Mercoledì 28 Ottobre 2020
La Puglia chiude tutte le scuole. Emiliano: «Aumento contagi è coinciso con ritorno in classe»

La Puglia chiude le scuole. «Abbiamo dovuto prendere una decisione difficile, quella di sospendere la didattica in presenza in tutte le scuole di ogni ordine e grado», ha annunciato il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, su Sky Tg24 durante la trasmissione «I numeri della Pandemia».

Studenti in Dad alla prova connessione. Scuole potenziate ma la rete ha i buchi

Covid Italia, Conte: «Siamo nello scenario 3». Ecco cos'è e cosa prevede

«Nelle scuole primarie abbiamo numeri pesantissimi, restano escluse dal provvedimento le scuole per l'infanzia, dove la frequenza non è obbligatoria», ha aggiunto. «Abbiamo verificato - ha concluso - che l'aumento dei contagi è coinciso con la riapertura delle scuole».

 

Emiliano: oggi picco storico dei contagi

«Oggi in Puglia - ha sottolineato - abbiamo toccato il picco massimo storico con quasi 800 nuovi contagiati che ci hanno portato alla decisione dolorosa di obbligo della didattica a distanza in tutte le scuole. L'inizio dell'incremento nella regione coincide con la riapertura delle scuole ed è bene che il governo se ne renda conto».

 

«I numeri di questa seconda ondata sono molto superiori a quelli di marzo e aprile, quindi ci stiamo predisponendo per andare ben oltre il piano di potenziamento delle terapie intensive autorizzato, con grande parsimonia, dal governo. Ci stiamo preparando a una ondata formidabile, tutti gli ospedali pugliesi parteciperanno a questa lotta». Emiliano ha aggiunto che in base alle previsioni e agli studi della task force regionale, entro «fine novembre» in Puglia ci saranno circa «2.500 contagi al giorno» per Covid.

A Napoli la protesta delle mamme contro la Dad

Video

 

Ultimo aggiornamento: 29 Ottobre, 12:40 © RIPRODUZIONE RISERVATA