Ragazza stuprata in spiaggia a Jesolo, Salvini: «Senegalese aveva precedenti, ma non possiamo espellerlo»

PER APPROFONDIRE: jesolo, salvini, violenza
Ragazza violentata in spiaggia a Jesolo, Salvini: «Il senegalese aveva precedenti, roba da matti»
Matteo Salvini scrive un lungo post sul caso della quindicenne violentata in spiaggia a Jesolo. «È stato arrestato questa notte dalla Polizia di Venezia (che ringrazio!) Mohamed Gueye, IMMIGRATO senegalese irregolare, accusato di avere STUPRATO a Jesolo una ragazza di 15 ANNI. Dopo diversi precedenti penali era già stato in passato condannato (inutilmente) a lasciare l'Italia, ma avendo avuto una bambina da una donna italiana (che brava persona...) questo verme NON può essere espulso. ROBA DA MATTI! Con il #DecretoSicurezza, se un clandestino stupra, ruba, uccide o spaccia, se ne torna a casa subito, senza se e senza ma». Lo scrive Matteo Salvini su Fb.

 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 25 Agosto 2018, 12:24






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ragazza stuprata in spiaggia a Jesolo, Salvini: «Senegalese aveva precedenti, ma non possiamo espellerlo»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
4 di 4 commenti presenti
2018-08-31 19:05:24
In un articolo si diceva che erano separati....se non e´cosi cosa aspetta questa Signora a disfarsene ??? altrimenti bisogna condannarla come complice.... Lui vive tra Mestre e Jesolo, sicuramente non con lei
2018-08-26 13:23:17
Tutti i giornali della sinistra sono insorti all'unisono scandalizzati perche' Salvini ha fatto nome e cognome del delinquente. Precedendo pare gli organi di polizia. Scandalo, scandalo, scandalissimo. Gli italiani non hanno il diritto di sapoere chi compie degli atti cosi' schifosi come lo strupro di una ragazza appena quindicenne?. Sinistra vergogna. Alle prossime elezioni preparati a scomparire.
2018-08-26 07:49:36
Cosa aspetta il " governo" a far modificare le leggi idiote dei nostri codici?
2018-08-26 02:09:24
Vai avanti Salvini ormai sei l’ultima speranza per la nostra povera Italia invase grazie al business delle cooperative della sinistra