Thyssenkrupp, la Corte di Strasburgo apre caso contro Italia e Germania

Thyssenkrupp, manager tedeschi condannati e liberi: la Corte di Strasburgo apre caso contro Italia e Germania
La Corte europea dei diritti umani ha avviato un procedimento contro Italia e Germania sul caso del rogo dello stabilimento della Thyssen Krupp a Torino il 6 dicembre 2007.

Sono stati i parenti delle vittime e uno dei sopravvissuti, Antonio Boccuzzi, a rivolgersi alla Corte di Strasburgo, accusando i due governi di aver violato i loro diritti, in particolare quello al rispetto della vita, perché nonostante una sentenza di condanna dei tribunali italiani nel 2016 di due manager tedeschi, questi restano in libertà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Novembre 2019, 16:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Thyssenkrupp, la Corte di Strasburgo apre caso contro Italia e Germania
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-11-14 18:16:50
Giusto condannarli e metterli in galera, ma poi pretendiamo che Arcelormittal lasci qui i suoi manager in balia dei giudici.
2019-11-14 20:07:46
Giusto,vengano tutti in Italia a fare i loro porci comodi protetti dalla legge.Cribbio!
2019-11-15 03:47:07
Veramente adesso che hanno capito come funziona qui se ne vogliono andare.
2019-11-15 12:07:23
Veramente l'avevano capito già quando il popolino veniva imbambolato con le telenovelas del Pluritutto, aggiornarsi prego.
2019-11-15 16:00:54
Quella volta sono rimasti perche' almeno il governo gli aveva garantito l'immunita' penale, che quello attuale invece ha ritenuto di togliere.