Tav, Salvini: «L'analisi costi-benefici non mi ha convinto»

PER APPROFONDIRE: salvini, tav
Tav, Salvini: «L'analisi costi-benefici non mi ha convinto»
«Più veloci viaggiano le merci e le persone e meglio è». Lo ha detto il ministro dell'Interno, Matteo Salvini, parlando della Tav, a margine della presentazione del rapporto Agromafie a Roma. Alla domanda se l'analisi costi benefici della Tav lo avesse convinto, il ministro ha risposto con un secco «no».
 

«La controanalisi del professor Coppola sulla Tav, secondo cui i benefici sopravanzano i costi per un valore fino a 2,4 miliardi di euro, è la sconfessione tecnica della relazione politica preconfezionata dalla Commissione Toninelli-Ponti». Lo dichiara Anna Maria Bernini, capogruppo di Forza Italia al Senato. «Comprendere - aggiunge - nel calcolo dei costi le accise sui carburanti non è infatti coerente né con le linee guida del ministero delle Infrastrutture, né con i criteri della Commissione europea, che non comprendono nel computo tasse ed entrate fiscali. Non solo: la relazione Ponti ha messo in conto all'Italia costi che non ci spettano, facendo sparire per incanto i finanziamenti europei e nel totale è stata perfino inserita la rivalutazione dell'inflazione al 2050, invece di farlo su base annuale. Un trucco spudorato. Insomma, questi elementi sono più che sufficienti per dire che la neutralità sbandierata ieri dal professor Ponti alla Camera è solo un paravento per nascondere in modo maldestro l'unico vero obiettivo della sua commissione: fornire ai Cinque Stelle un pretesto pseudoscientifico per bloccare l'Alta Velocità».

«Sulla Tav è in corso una pagliacciata, nessuno potrà mai revisionare un trattato internazionale perché non c'è la maggioranza in Parlamento per farlo. Il ministro dovrebbe avere il coraggio di venire in aula e proporre la revisione, non lo farà. Non è mai successo nella storia dell'Italia che si disattenda a un trattato internazionale ratificato per ben quattro volte. Stiamo soltanto perdendo tempo e soldi. Non siamo in grado di mantenere un impegno con un partner straniero». Lo ha detto il capogruppo del Partito democratico alla Camera Graziano Delrio, ospite di 24Mattino su Radio 24 con Maria Latella e Oscar Giannino.

Oggi pomeriggio intanto si terrà un incontro a Bruxelles a livello tecnico tra esperti del ministero dei trasporti italiano e della Direzione generale trasporti (Dg Move) della Commissione Ue sul dossier Tav. L'obiettivo è illustrare e fornire chiarimenti sull'analisi costi-benefici sulla Tav commissionata dal ministro Danilo Toninelli.​
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Febbraio 2019, 10:58






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Tav, Salvini: «L'analisi costi-benefici non mi ha convinto»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 25 commenti presenti
2019-02-15 13:59:14
Redazione: ho appena letto --sommariamente-- la relazione di PierLuigi Coppola sull'analisi costi-benefici del progetto TAV Torino-Lione della lunghezza di 6 pagine --contro ca 80 pagine di Marco Ponti -- e, secondo me, e' molto piu' realistica e dettagliata. Dovreste metterla questa ed un altro rapporto del Commissario della TAV Paolo Foietta (27 pagine critiche a rapporto di M.P.) a disposizione del pubblico --come avete fatto magnificamente con l'analisi di Marco Ponti ed il suo gruppo di lavoro. Un chiaro elemento del rapporto di Coppola e' che le "correzioni fiscali"-come le accise sulla benzina-- NON dovrebbero essere considerate (ci sono delle PRECISE Linee Guida della UE in questo senso), perche' generano effetti distorsivi, come il diverso punto di vista usato (consumatori verso la Stato investitore) genera distorsioni-- si arriva cioe' al paradosso di favorire il traffico su GOMMA (dovunque molto piu' costoso) per ca 2053 e 2100; non e' stato applicato alcun MODELLO di traffico nella previsione della domanda; alcuni parametri --come era chiaro dalla mia somma lettura -- erano sottodimensionati o non considerati (come il costo gia' sostenuto dall'Italia; o i benefici legati alla mancanza della Torino - Lione che si farebbe sentire su tutta l'italia -- cioe' l'asse Mediterraneo verrebbe a mancare). Secondo me, chiunque prenda in considerazione il lavoro di M.P. ed il suo gruppo di lavoro, dovrebbe anche leggersi almeno il lavoro di P.C., per avere una idea piu' completa del progetto TAV Torino-Lione.
2019-02-14 20:15:53
Il ministro della Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno è tornata a parlare della Tav commentando la contestatissima analisi costi-benefici a matrice ultra-grillina. La Bongiorno ne ha parlato a Tgcom24, dove non ha nascosto di nutrire parecchi dubbi sul documento ma, al contempo, si è detta molto fiduciosa su una prossima ottima sintesi politica. L'analisi voluta dal ministro delle Infrastrutture Danilo Toninelli e condotta da una commissione di esperti (che in parte la ha rigettata), è stata accusata d'essere incompleta, soprattutto dal fronte pro-Tav. Ora il ministro Bongiorno, senza tanti giri di parole, ha sottolineato come tutto, secondo lei, si basi sui parametri utilizzati nei documenti tecnici, dunque "tanto più è oggettivo un parametro di riferimento, quanto più sarà corretta la conclusione". Ben consapevole del fatto che, spesso, accanto a un parere tecnico esista una contro-consulenza e relazione, ha rivelato di aver letto molto bene il documento e, soprattutto alla luce dei dati scientifici, si è sentita in dovere di commentare in questo modo: "Devo dire che non sono né poche né lievi le perplessità che suscita". Nonostante i dubbi però, la Bongiorno è certa di attendersi un'efficace sintesi politica. Infatti, ha spiegato che "l'ottimismo nasce dal fatto che anche su altre importanti questioni le posizioni con il M5s erano opposte, ma poi si è arrivati a un punto di incontro". Ottimista, dunque, circa l'ipotesi che alla fine la Tav si faccia?
2019-02-14 19:17:33
Il governo ha nel contratto il blocco di tutte le grandi opere vediamo come va a finire. Per il momento vince 5 a 0 la decrescita felice. Saluti, a domani per la firma dell'autonomia del veneto come detto da zaia e salvini. Però non so se fidarmi di un sinistroso come salvini.
2019-02-14 16:56:40
dopo aver ceduto sul reddito di cittadinanza, spero che Salvini si imponga sulla decisione scellerata dei 5S di bloccare la TAV.
2019-02-14 16:55:11
dopo aver ceduto sul reddito di cittadinanza, spero che Salvini si imponga sulla decisione scellerata dei 5S di bloccare la TAV.