Covid, studente bocciato, la mamma scrive al ministro Azzolina: «Mandi gli ispettori». La scuola: «Altri ragazzi respinti»

Mercoledì 21 Ottobre 2020 di Teodora Poeta
Covid, studente bocciato: la mamma scrive al ministro Azzolina
1

Si è rivolta direttamente al ministro dell’Istruzione, Lucia Azzolina, ma anche al Tribunale amministrativo regionale la mamma di uno studente di Roseto degli Abruzzi che lo scorso anno scolastico, dopo mesi di didattica a distanza, è stato bocciato alla maturità. Ai giudici del Tar chiede che vengano inviati gli ispettori ministeriali per approfondire una situazione a suo dire . All’esame di Stato lo studente è stato ammesso con le stesse valutazioni del primo quadrimestre. La sorpresa è stata poi scoprire che non avrebbe potuto iscriversi all’Università perché era stato bocciato. Tanta, troppa la delusione al punto che ora ha scelto di lasciare gli studi. Ma la mamma non vuole desistere. Suo figlio deve diplomarsi. A giorni è attesa la decisione del Tar. Intanto dalla stessa scuola superiore di Roseto degli Abruzzi frequentata fino allo scorso anno dallo studente poi bocciato fanno sapere che proprio «lo scorso anno scolastico anche altri ragazzi sono stati bocciati».

Ultimo aggiornamento: 12:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA