Salvini a Modena insiste: al civico 38 spacciano, non serve neanche citofonare

Giovedì 23 Gennaio 2020
Salvini a Modena insiste: al civico 38 spacciano, non serve neanche citofonare
3

«Al civico 38 spacciano». Salvini a Modena insiste nonostante le polemiche scatenate dal caso della citofonata al presunto pusher a Bologna. Qua «non serve citofonare, l'hanno già chiuso - ha detto il leader della Lega seguito dalle telecamere - Ogni volta che posso dare una mano a mamme e persone che denunciano queste cose, io la do. La sinistra invece continua a non farlo nemmeno in Parlamento». 

LEGGI ANCHE Salvini, sfondato parabrezza all'auto della donna che indicava il citofono
LEGGI ANCHE Salvini citofona, il capo della polizia Gabrielli: «No a giustizia "porta a porta"»
 


«Sapete perché noi abbiamo vinto? perché mentre noi pensiamo e parliamo dei problemi di Modena, loro sanno solo insultare... È la rabbia di chi sa che dopo 70 anni sta perdendo la pagnotta che ha mangiato sulla pelle degli emiliani e dei modenesi», ha poi replicato Salvini, in diretta Fb, a chi lo ha contestato a Modena. 

Ultimo aggiornamento: 18:48 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci