Pfizer, anziana muore tre ore dopo il vaccino. Era guarita dal Covid, esposto in Procura: «Perché l'inoculazione?»

Lunedì 12 Aprile 2021
Pfizer, anziana muore tre ore dopo il vaccino. Era guarita dal Covid, esposto in Procura: «Perché l'inoculazione?»

Un'anziana è morta tre ore dopo aver ricevuto il vaccino Pfizer. La donna di 83 anni, ricoverata in una Rsa della provincia di Rimini, si era amallata di Covid, ma era guarita e ora per la sua morte il figlio ha presentato un esposto alla Procura della Repubblica. Secondo quanto riportano i quotidiani riminesi, l'83enne, sofferente anche di altre patologie gravi, aveva contratto il Covid, risultando positiva il primo dicembre, con sintomi lievi ed era guarita: ventuno giorni dopo era uscita dall'isolamento senza essere sottoposta a tampone molecolare.

 

Mal di testa da giorni, va al Pronto Soccorso: «Niente tac o radiografia ma mi hanno fatto il tampone...»

Vaccini, da Pfizer ad AstraZeneca a Moderna: pro e contro dei medicinali in uso in Italia

 

 

La vaccinazione

 

A gennaio, il 15, l'anziana donna è stata vaccinata e dopo tre ore è deceduta per cause che i medici - secondo l'esposto presentato dall'avvocato Luca Greco che rappresenta il figlio - non possono escludere né confermare che abbiano un legame con l'immunizzazione. I familiari chiedono anche di chiarire come mai all'anziana sia stato somministrato il vaccino nonostante il poco tempo passato rispetto all'infezione.

 

 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:04 © RIPRODUZIONE RISERVATA