Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Peste suina, il ministero della Salute. «Ridurre sensibilmente la popolazione dei cinghiali». Speranza: massima attenzione

Roberto Speranza: "Attenzione ai territori che sono maggiormente coinvolti"

Sabato 7 Maggio 2022
Peste suina, il ministero della Salute. «Togliere sensibilmente la popolazione dei cinghiali». Speranza: massima attenzione

Sta diventando un caso ormai. Perché quello della peste suina è un «tema su cui mettiamo, anche in questo caso, la massima attenzione, in sintonia chiaramente con i territori che sono maggiormente coinvolti, e il sottosegretario Costa lo seguirà quotidianamente». Così il ministro della Salute, Roberto Speranza, a SkyTG24.

Peste suina a Roma, l'area del Parco dell'Insugherata sarà isolata: «Segnalate gli animali morti»

Peste suina africana, un caso a Roma nella zona del parco dell'Insugherata: task force della Regione Lazio

Oltre alle misure protettive, recinzioni e altro, «credo e mi auguro che si possa fare anche una riflessione per togliere sensibilmente la popolazione dei cinghiali. Rispetto le sensibilità di tutti gli animalisti e ambientalisti ma siamo di fronte all'emergenza e deve essere affrontata con strumenti emergenziali, e pensare anche ad un piano di selezione per ridurre il numero della presenza dei cinghiali», doice poi il sottosegretario alla Salute, Andrea Costa, delegato dal ministro Speranza all'emergenza peste suina, a Mi Manda Rai Tre.

 

 

LE RISORSE - «Non c'è dubbio che siamo di fronte a un'emergenza - ha evidenziato - e credo che dobbiamo avere la consapevolezza di prenderne coscienza. Non a caso abbiamo nominato Angelo Ferrari commissario straordinario proprio per affrontare e gestire una situazione di emergenza straordinaria. Come Governo abbiamo anche stanziato risorse, già 50 milioni di euro, da un lato per cercare di contribuire il più possibile per mettere in sicurezza gli allevamenti dei suini e contestualmente mettere il commissario nelle condizioni di poter operare sul territorio quegli interventi necessari, come ad esempio le barriere e le recinzioni. Già da lunedì, 10 milioni di euro saranno nella sua disponibilità e potremo cominciare con qualche azione concreta sul territorio».

Ultimo aggiornamento: 8 Maggio, 11:06 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci