Milano, il Covid ferma la palestra Virgin: chiusa una settimana per permettere il tracciamento dei contatti

Mercoledì 16 Giugno 2021
Milano, il Covid ferma la palestra Virgin: chiusa una settimana per permettere il tracciamento dei contatti

La palestra Virgin Active di Milano resterà chiusa per una settimana a partire da domani, giovedì 17 giugno dopo essere stata al centro di un focolaio di Covid. Lo ha deciso la società, ritenendo necessario tutelare la salute di clienti e staff, come si legge in una nota: «Questa decisione è stata assunta in attesa che l'Ats completi l'attività di contact tracing dei frequentatori del club, resa possibile dalla puntuale registrazione degli accessi che Virgin Active svolge presso le proprie strutture». La chiusura non era una scelta obbligata ma è l'azienda ha ritenuto comunque necessario attuarla.

Covid, focolaio in una palestra a Milano: 12 casi di cui uno da variante indiana

 

 

Dodici persone contagiate

Sono 12 i casi di Covid registrati all'interno della palestra. La storia era stata resa nota martedì da Ats Metropolitana che sta monitorando la situazione e ora sta tracciando i contagiati, inizialmente dieci di cui uno con la variante Delta, temuta per la velocità di contagio. Per il momento non è chiaro se ci siano altri casi della variante che sta mettendo a rischio le riaperture in Inghilterra.

 

Ultimo aggiornamento: 16:24 © RIPRODUZIONE RISERVATA