La pandemia «non è finita, i dati sul Covid sono completamente falsati»: l'accusa di Ricciardi

Il consigliere del ministro della Salute: "La pandemia non finirà fino a quando noi non vaccineremo tutta la popolazione mondiale"

Venerdì 13 Maggio 2022
La pandemia «non è finita, i dati sul Covid sono completamente falsati»: l'accusa di Ricciardi
2

Walter Ricciardi ha un'idea molto chiara. «I dati che circolano oggi» sulla diffusione del Covid nel mondo «sono completamente falsati» perché sottostimati ma «i governi sono suggestionati da opinioni pubbliche che vogliono che la pandemia sia finita, e vi soggiacciono sostanzialmente, perpetuando gli attuali sistemi di rilevazione» che non sono adeguati. Lo ha affermato il consigliere del ministro della Salute Roberto Speranza, collegato con l'Oxfam Festival di Firenze.

Mascherine, Viola: «Via in estate, ma il virus continuerà a circolare e in autunno le rimetteremo»

Long Covid aumenta il rischio di trombosi: «Rischio più alto per chi ha difficoltà negli esercizi fisici dopo la malattia»

 

Per Ricciardi «la pandemia è ancora drammaticamente presente, e non finirà fino a quando noi non vaccineremo tutta la popolazione mondiale. È questo ciò che non si riesce a far capire a leader politici che purtroppo oggi tentennano rispetto a questa soluzione, che non ci sarà se non verrà decisa la sospensione temporanea dei brevetti». Infatti, ha aggiunto il consigliere del ministro, «è importante preservare la proprietà intellettuale, ma non sempre: in presenza di una pandemia è necessario privilegiare la salute mondiale sospendendo temporaneamente i brevetti fino a quando la pandemia non finisce, oppure facendo licenze obbligatorie come ha detto la presidente della Commissione Ue Von Der Leyen».

 

 

Ultimo aggiornamento: 14 Maggio, 09:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci