Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Omicron, la proposta Matteo Bassetti: «Stop quarantena per i positivi senza sintomi o si blocca il paese»

L'infettivologo propone una quarantena più flessibile, che consenta ai positivi di uscire alla scomparsa dei sintomi

Giovedì 11 Agosto 2022
Omicron, Matteo Bassetti: «Serve una quarantena light o in autunno il paese sarà paralizzato»

«Basta paralizzare il paese con le quarantene dei positivi». Sono le parole di Matteo Bassetti, direttore della Clinica di malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova, che torna ad insistere sulle necessità di istituire una "quarantena light per i positvi asitomatici" che eviterebbe, a suo parere, il rischio di una paralisi dell'economia italiana in autunno. 

«C'è il rischio di essere in ritardo, perché non si può pensare di arrivare in autunno, quando ci sarà una possibile ripresa dei contagi, con queste misure di isolamento. Finiamo per paralizzare il Paese» spiega Bassetti. Il medico sostiene che le attuali regole di quarantena in caso di tampone positivo devono essere rese più flessibili. «Rischiare di tenere a casa in autunno tante persone asintomatiche non è come farlo a luglio o agosto, c'è il rischio reale che tanti servizi fondamentali si blocchino» spiega il medico, che rilancia la necessità «di cambiare ora le regole o comunque di discuterne e arrivare ad aggiornare le misure per i primi giorni di settembre». 

 

Omicron, Bassetti: «La pandemia è finita. Dall'autunno addio a bollettini e quarantene»

La proposta: stop quarantena alla fine dei sintomi anche senza tampone  

Tra le proposte avanzate dall'infettivologo, già da 4 settimane, c'è una "quarantena light". «Si possono ridurre i giorni di isolamento basandosi molto sulla personalizzazione della quarantena quando finiscono i sintomi faccio un tampone e se negativo si può uscire. Oppure alle fine dei sintomi, dopo 48 ore, a prescindere dal risultato del test si può uscire» conclude Bassetti.

Bassetti insultato, a processo Benedetto Milazzo: chi è il 45enne No vax (filo-Putin e ultras Spezia)

Ultimo aggiornamento: 12 Agosto, 16:21 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci