No vax muore in terapia intensiva, i parenti non volevano farlo intubare

Sabato 25 Settembre 2021
No vax muore in terapia intensiva, i parenti non volevano farlo intubare

Arriva in rianimazione per il Covid ma i familiari No Vax si oppongono al farlo intubare. Un'anziano di quasi 80 anni è morto ieri ad Ancona: era arrivato in gravissime condizioni due giorni prima e i medici della terapia intensiva, oltre a combattere una polmonite bilaterale in stato avanzatissimo, hanno dovuto faticare per persuadere i familiari, convinti No Vax e seguaci di una confessione religiosa tutt’altro che incline ad affidarsi ai trattamenti terapeutici, che era davvero necessario intubarlo per tentare di salvargli la vita. 

Covid, in Umbria 2 morti su 3 non erano vaccinati. Dopo due mesi meno di 400 casi a settimana

Carmen Consoli: «I No vax? Magari hanno ragione e un giorno mi sveglierò trasformata in Pamela Anderson»

 

L'anziano non era vaccinato

Malgrado tutte le terapie necessarie, l'anziano, che non era vaccinato, non ce l'ha fatta. Su 21 pazienti Covid ricoverati nei reparti di terapia intensiva delle Marche (il dato è di giovedì, ieri è sceso a 20), solo tre hanno completato il ciclo vaccinale, come si legge sul Corriere Adriatico. Con il decesso di ieri (uno dei due registrati nelle Marche) i ricoveri per Covid all’ospedale di Torrette scendono a sei in terapia intensiva, mentre i pazienti a Malattie infettive restano 19 e un altro era in transito al pronto soccorso in attesa di assegnazione al reparto.

Ultimo aggiornamento: 26 Settembre, 10:59 © RIPRODUZIONE RISERVATA