In Italia il primato di morti da resistenza agli antibiotici: 10.000 decessi l'anno

PER APPROFONDIRE: antibiotici, italia, morti, record, resistenza
In Italia il primato di morti da resistenza  agli antibiotici: 10.000 decessi l'anno
Con oltre 10mila decessi ogni anno, su 33 mila circa in Europa, l'Italia ha il triste primato delle morti da resistenza agli antibiotici, secondo un'indagine che sarà presentata domani a Milano nel VII Congresso Internazionale AMIT. In Italia, secondo l'Iss, le infezioni ospedaliere hanno un'importanza anche maggiore di tante altre malattie non infettive. Su 9 milioni di ricoveri in ospedale, ogni anno si riscontrano da 450.000 a 700.000 casi, pari al 5-8% di tutti i pazienti ricoverati. Nel 2050 le infezioni batteriche saranno la principale causa di decessi.
 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Mercoledì 13 Marzo 2019, 13:28






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
In Italia il primato di morti da resistenza agli antibiotici: 10.000 decessi l'anno
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2019-03-13 16:06:33
Chiediamoci perchè proprio in Italia si è diffusa questa resistenza ai virus, non sarà perchè negli allevamenti zootecnici questi poveri animali oltre a fare un'esistenza fra atroci sofferenze vengono imbottiti d'antibiotici???
2019-03-13 18:44:56
Esatto: giusto l'altro giorno ho letto un articolo che diceva che chi mangia regolarmente carne e derivati animali è come si facesse 4 cicli di antibiotici all'anno. E questo nonostante da noi le leggi in materia siano ben più restrittive rispetto ad altri paesi, il che è tutto dire. E non solo: gli allevamenti sono delle vere e proprie incubatrici di virus, non a caso si parla di influenza aviaria o suina. Ma la gente piuttosto che decidere di cambiare abitudini è disposta a dover subire potenziali pandemie, il ttto per uno sfizio di gola.