Migranti, addio al piccolo Ysuf, morto annegato davanti alla madre: la sepoltura nel cimitero di Lampedusa

Domenica 15 Novembre 2020
Migranti, addio al piccolo Ysuf, morto annegato davanti alla madre: la sepoltura nel cimitero di Lampedusa
1

Addio a Ysuf Ali Kanneh, 6 mesi, nato nella Guinea e morto annegato nel canale di Sicilia. Il neonato è stato seppellito a Lampedusa e ora tocca a lui e al dolore urlato dalla madre ricordarci il dramma dei migranti che continuano a morire mentre inseguono il sogno di una vita dignitosa. 

 

Totò Martello, sindaco di Lampedusa, lo sottolinea con una foto postata sul suo profilo Facebook.

Non è stato facile decidere di pubblicare questa foto, che racconta la cruda realtà. Adesso il piccolo #Ysuf riposa nel Cimitero di #Lampedusa. Non ci sono parole per descrivere il dolore della madre, che fino all’ultimo è stata accanto a quella bara. 

 

Migranti, seppellito a Lampedusa il neonato di 6 mesi annegato: la bara piccola trovata solo oggi

 

Si chiamava Ysuf, aveva sei mesi e veniva dalla Guinea con la sua mamma diciassettenne. E' annegato nel Mediterraneo, la vittima più giovane del naufragio dell'11 novembre, mentre la mamma urlava il suo nome e si sporgeva dal gommone. E questa mattina Ysuf è stato seppellito nel cimitero di Lampedusa: la bara bianca -  è stata trovata solo oggi la bara piccola - è stata tumulata nell'area del cimitero dove ci sono già dei migranti senza nome, vittime di altre sciagure del mare. Sul terreno, oltre a dei mazzi di fiori e candele, è stata collocata una specie di lapide in cui è scritto il nome del piccino: Ysuf Ali Kanneh, la data e il luogo di nascita: 26.04.2020, Libia. È stata realizzata all'interno dello scafo di un'imbarcazione che è sormontata da un arcobaleno, mentre la data del decesso: 11.11.2020 è stata inserita, con la scritta Mediterraneo, in fondo al mare. Ad assistere alla piccola cerimonia funebre e alla tumulazione della bara c'era anche la mamma del piccino: una diciassettenne. Presente anche il parroco dell'isola, don Carmelo La Magra.

 

Non è stato facile decidere di pubblicare questa foto, che racconta la cruda realtà. Adesso il piccolo #Ysuf riposa...

Pubblicato da Totò Martello, sindaco di Lampedusa e Linosa su Domenica 15 novembre 2020

 

aa

aa

Video

 

Ultimo aggiornamento: 16:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA