Caldo a 40 gradi: venerdì 31 luglio da bollino rosso in 10 città da Roma a Bolzano

Mercoledì 29 Luglio 2020
Caldo a 40 gradi: venerdì 31 luglio da bollino rosso in 10 città da Roma a Bolzano
Ondata di caldo africano con temperature fino a 40 gradi. Dieci le città con bollino rosso venerdì 31 luglio, secondo il bollettino del ministero della Salute sulle ondate di calore aggiornato a oggi. L'allerta scatta a Roma, Bologna, Torino, Firenze, Campobasso, Pescara, Rieti, Frosinone, Bolzano e Perugia. Per queste ultime due città bollino rosso anche oggi. La prossima settimana torneranno i temporali al Centronord, anche forti.
 

Le previsioni




Per domani giovedì 30 luglio, 3bmeteo.com comunica le previsioni del tempo. Al Nord tra nubi sparse e schiarite; al pomeriggio-sera possibile sviluppo di qualche isolato acquazzone o breve temporale sui rilievi. Temperature in lieve calo, massime tra 31 e 36. Al Centro alta pressione ancora protagonista con sole e clima molto caldo. Isolati acquazzoni pomeridiani su nord Appennino. Temperature stabili, massime tra 33 e 37. Al Sud sole con clima decisamente caldo. Qualche addensamento sull'Appennino con brevi e locali fenomeni pomeridiani. Temperature stazionarie, massime tra 33 e 38.
 

Meteo Veneto: previsioni domani

Il caldo e l'afa che finora avevano risparmiato l'Italia si affacciano da oggi anche in Veneto, per la prima volta in questa estate. Le temperature sono in rapida ascesa e nel week end l'ndice di disagio (Umidex) sarà da moderato a intenso. Nei prossimi giorni, informa il Centro meteo Arpav di Teolo, i valori di temperatura toccheranno punte massime fino 35-36 gradi in pianura, con minime di notte oltre i 24-25. Secondo l'Arpav è probabile che culmine dell'ondata di caldo, causato dall'anticiclone di origine africana, si manifesti tra venerdì e sabato. Da domenica invece il quadro meteo cambia, con l'arrivo di un fronte che potrà portare sul Veneto maggiore instabilità e possibilità di rovesci e temporali.


 

Le città

A Firenze l'allerta per il caldo è già iniziata e di conseguenza anche per i soggetti più fragili e gli anziani. Per oggi e domani è stato confermato il codice arancione per le temperature elevate. Per venerdì 31 luglio è previsto quello rosso: la temperatura massima percepita sarà di 39°. Per questo l'assessore comunale al Welfare Andrea Vannucci fa un appello perché ognuno faccia la propria parte. «Con afa e caldo aumentano disagi e difficoltà per i nostri anziani ma anche per persone fragili per vari motivi, penso a patologie croniche: il Comune mette a disposizione una serie di servizi di protezione ma invito tutti a segnalarci situazioni a rischio perché possano essere monitorate e prese in carico, è necessario l'aiuto e l'attenzione di tutti», dice Vannucci. 
 

La spiegazione

L'afflusso di aria calda, proveniente da Marocco e Algeria, favorirà un generale incremento delle temperature. Questo accadrà un po' a tutte le quote. Dunque le massime tenderanno a salire fino a 35-37 gradi su molte località di pianura da Nord a Sud, con punte che potranno sfiorare la soglia dei 40 gradi sulle aree interne di Sicilia e Sardegna, nel Materano e sul Tavoliere delle Puglie, a Cosenza, nonché a Terni e nelle valli comprese tra Roma, Viterbo e Rieti. Qualche grado in meno lungo le coste, grazie alle brezze, ma in serata e nelle ore notturne l'afa si farà decisamente sentire. A spiegarlo è il meteorologo di 3bmeteo.com, Fabio Da Lio. «Dal 2 al 4 agosto l'alta pressione tenderà a cedere al Centronord, per il passaggio di una perturbazione nordatlantica. Assisteremo così - dice - a una passata temporalesca sulle regioni settentrionali e su parte di quelle centrali: il mix tra alte temperature ed elevati tassi di umidità costituirà un notevole serbatoio energetico a disposizione per la genesi di fenomeni temporaleschi anche violenti, con grandinate, colpi di vento e bruschi cali termici». Ultimo aggiornamento: 31 Luglio, 15:12 © RIPRODUZIONE RISERVATA