Giugno tra piogge e venti freddi, il primo mese dell'estate "disturbato" da cicloni atlantici

Venerdì 29 Maggio 2020
1
Dopo una primavera calda e secca giugno sarà un mese di piogge. Secondo l'ultima tendenza ufficiale avremo circa il 30% in più di pioggia a causa di una serie di cicloni atlantici in rotta di collisione con l'Italia. Secondo quanto riporta il Meteo.it il mese si aprirà con una forte instabilità e aria fredda, ma sebbene sia il primo mese dell'estate la tendenza non sembra migliorerà molto.

Da mercoledì 3 un campo di alta pressione si distenderà dalle coste del Nord Africa a buona parte del bacino del Mediterraneo inglobando quindi anche l'Italia. La situazione migliorerà con temperature che arriveranno anche a 30 gradi, ma non durerà a lungo. Già dal 5 tornerà l'aria fredda con piogge anche molto intense soprattutto al Centro Nord. Successivamente una seconda e ben più pesante ondata di maltempo è prevista a partire da lunedì 8 quando un vasto ciclone in discesa dal Nord Atlantico potrebbe investire in pieno l'Italia.

In linea di massima sembra che tutto il mese di giugno potrebbe alternarsi tra picchi di caldo e ondate di freddo e maltempo. L'instabilità potrebbe durare fino a metà giugno, quando, secondo gli esperti la situazione potrebbe invece stabilizzarsi e arrivare l'estate. 
 
  Ultimo aggiornamento: 30 Maggio, 11:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA