Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maltempo, 2 morti in Toscana. Venezia, danneggiato il campanile di San Marco. La Protezione civile convoca l'unità di crisi

Nord nella morsa del maltempo, prossime ore temporali anche al Centro

Giovedì 18 Agosto 2022
Meteo, temporali e grandine al Centro Nord: allerta in 6 regioni. A Ferrara gru cade su villetta a schiera, mareggiata in Liguria

Meteo, insieme al caldo africano arriva anche il maltempoUn'area perturbata di origine atlantica sta raggiungendo il nostro Paese, determinando un progressivo sensibile peggioramento sul nord Italia e parte del centro, iniziando dalle regioni nord-occidentali, con fenomeni diffusi, in prevalenza temporaleschi, capaci di dar luogo a nubifragi, cui potranno essere associate, anche, violente raffiche di vento. 

Le piogge forti con punte fino a 90mm hanno causato diversi allagamenti nel Biellese e nel Novarese cosi come nel Rodigino mentre nel Ferrarese le forti raffiche di vento con punte fino a 120km/h hanno divelto tetti, infrastrutture e abbattuto alberi con notevoli danni a Bondeno. Danni ingenti per i venti anche nel Rodigino a Stienta ma sono solo le zone più colpite. Nel corso della notte piogge e temporali sono tornati dapprima sul Piemonte, poi sulla Liguria e nuovamente sull'Emilia Romagna con accumuli ingenti tra Biellese, Novarese e Verbano che hanno toccato punte di 50mm. Attualmente è sotto forti temporali la Liguria in particolare l'area di Genova.

Tornado, danni a Fogliano: scoperchiato il tetto del Casino Inglese

Lucca, venti forti e alberi caduti

Un'ondata di maltempo nella mattinata di oggi ha interessato anche il territorio di Lucca. Il temporale è passato molto velocemente, ma è stato preceduto da venti molto forti. Le precipitazioni sul territorio sono state modeste (tra 8 e 15 millimetri) anche se molto concentrate temporalmente. Questa condizione meteorologica ha generato tutta una serie di situazioni critiche molto diffuse sull'intero territorio comunale, dovute soprattutto alla caduta di piante e rami di alberi, che in alcuni casi hanno travolto anche cavi telefonici ed elettrici, nonché automobili.

Protezione civile, riunita l'unità di crisi

Nel pomeriggio a Roma si riunirà l'Unità di crisi del Dipartimento della Protezione civile per fare il punto della situazione sul maltempo. «Il nostro Sistema segue con la massina attenzione - ha spiegato il Capo Dipartimento della Protezione civile, Fabrizio Curcio - il maltempo che nelle regioni centro-settentrionali ha provocato la perdita di vite umane e ingenti danni. Siamo in contatto con i territori coinvolti e le strutture operative sono pronte a dare il supporto necessario. Mi appello a tutti i cittadini affinché seguano le indicazioni delle autorità locali e le norme di autoprotezione».

Stato di emergenza in Toscana

«️Ho appena firmato lo stato di emergenza regionale della durata di sei mesi per gli eventi meteorologici di Ferragosto e di oggi nel territorio delle province di Massa Carrara, Lucca, Pistoia, Prato, Città Metropolitana di Firenze, Arezzo, Siena, Pisa, Livorno, Grosseto». Lo annuncia il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani via Telegram.

Stato di emergenza in Emilia-Romagna

Avviata, la conta dei danni del maltempo che ieri sera ha colpito la Bassa Modenese e il Ferrarese mentre questa mattina, si registrano danni in provincia di Parma a causa della grandine in particolare nell'Alta Val Taro. È quanto comunica la Regione Emilia-Romagna che, nei prossimi giorni, conta di dichiarare lo stato di crisi regionale. Domani mattina il presidente Stefano Bonaccini incontrerà il sindaco e le autorità locali a Bondeno, il territorio più colpito dagli eventi delle ultime ore, in Municipio, dove sarà fatto il punto della situazione. Poi si terrà un sopralluogo alla presenza del direttore dell'Agenzia regionale per la Sicurezza territoriale e la Protezione civile. Da questa mattina l'Agenzia sta partecipando alle riunioni dei Centri operativi comunali. In collaborazione con le amministrazioni locali, sta intervenendo per il ripristino della normalità e ha avviato un primo censimento delle criticità e dei danni a privati, imprese e patrimonio pubblico. Questo, viene spiegato, servirà per procedere, nei prossimi giorni, a dichiarare lo stato di crisi regionale e avviare il percorso amministrativo per l'accesso al Fondo regionale di protezione civile, per i rimborsi a privati e imprese.

Vento e pioggia in Sardegna, allerta gialla

La notte scorsa la Sardegna settentrionale è stata attraversata da forte vento e ora arriva la pioggia. La Protezione civile regionale ha diramato un allerta meteo gialla per il rischio di temporali nel Logudoro e in Gallura. I temporali nel nord Sardegna saranno accompagnati dal maestrale che sta avanzando su tutta l'Isola e domani soffierà con forza a partire dalla zona di Alghero. Proprio lì stanotte è cominciato un fenomeno particolare con un forte vento improvviso che ha attraversato in diagonale il nord dell'Isola fino a raggiungere La Maddalena. I vigili del fuoco del comando provinciale di Sassari hanno dovuto lavorare tutta la notte per occuparsi di alberi e pali caduti.

Massa Carrara, in 100 evacuati dalle case

Sono circa 100 le persone evacuate dalle loro abitazioni nei comuni di Massa (30) e Carrara (70). La protezione civile sta allestendo un riparo per la notte nelle scuole e nelle palestre messe a disposizione dai comuni. Lo riferisce la Regione Toscana riguardo al maltempo di stamani.

Venezia, crollano frammenti del campanile di San Marco

La bufera di vento e pioggia che ha colpito Venezia ha provocato il distacco di frammenti di mattoni dalla torre del campanile di San Marco. Non vi sarebbe alcun pericolo, e si sta cercando di verificare da quale punto sia avvenuto il crollo. I turisti che si trovavano ancora in visita al monumento sono stati fatti uscire, e la zona transennata. Alla base del campanile sono visibili alcuni pezzi di mattone rosso, staccatisi dall'alto. Nella zona dei Giardini il vento ha divelto e fatto volare il chiosco di un'edicola. Due, tra cui un ragazzino, le persone rimaste leggermente contuse, una al Lido e una a San Marco.

 

Maltempo, in Toscana due morti

Due morti in Toscana per il maltempo: a Lucca e a Carrara. In ambedue i casi si tratta di persone colpite da alberi durante i nubifragi. Le due vittime sono state in località Sorbano del Giudice, vicino a Lucca, e nel parco La Malfa a Carrara, entrambi colpiti da alberi. Nel primo caso, riferisce il 118, la vittima è un uomo, nell'altro una donna per la quale ci sono stati tentativi di rianimarla ma è poi deceduta. Altre quattro persone sono state ferite al Camping Italia a Marina di Massa, sempre per cadute alberi. Tre sono stati portati in codice giallo all'ospedale Apuane mentre i vigili del Fuoco sono impegnati a liberare una quarta persona, data con gravità codice rosso, da una roulotte. A Camaiore (Lucca), via Italica, codice giallo per altra persona travolta da albero e portata all'ospedale Versilia.

Dalla Sala Operativa di Protezione Civile della Metrocittà Firenze informano che la perturbazione che è transitata nelle ultime ore sul territorio della Città Metropolitana di Firenze è stata accompagnata da forti raffiche di vento che hanno causato la caduta di numerose alberature e scoperchiato alcune strutture. La stazione metereologica del Centro Funzionale Regionale posizionata a Casa Sartori (Montespertoli) ha registrato una raffica di vento superiore a 111 km/h. La caduta delle alberature ha danneggiato numerose linee elettriche causando diffusi blackout. Sulla viabilità si registrano numerose criticità per rami e detriti sulla sede stradale. Si consiglia di prestare massima attenzione durante la guida e di non salire sui tetti delle proprie abitazioni senza gli adeguati Dpi.

 

Danni a decine di stabilimenti balneari in Versilia

Salgono a decine gli stabilimenti balneari danneggiati dal maltempo stamani in Versilia, in tutto il litorale battuto da un nubifragio e da forti raffiche di vento che hanno fatto volare via le attrezzature, sedie, sdraio ed ombrelloni. I gestori stanno facendo il bilanci dei danni e provvedendo a riparare Danni anche alle strutture e anche ai tetti e alle coperture, come a uno stabile in viale Italia ai Pietrasanta e a un ristorante di un bagno della Passeggiata di Viareggio dove risultano danneggiati gli stand del mercato e ci sono strade allagate. I vigili del fuoco e il personale delle varie protezioni civili comunali sono in azione per cercare di ripristinare situazioni critiche. La Versiliana a Marina di Pietrasanta ha annullato le iniziative previste oggi. A Forte dei Marmi il Comune invece parla di danni «contenuti negli stabilimenti balneari dove risultano essere stati rovesciati alcuni patini e alcune tende strappate, tutto comunque facilmente riparabile», comunque per consentire le verifiche tecniche ed eventuali interventi «ha deciso di chiudere tutti i parchi pubblici e via Nizza, in zona Roma Imperiale, dove c'è un albero pericolante».

Tromba d'aria si abbatte a Bondeno

Danni nel Ferrarese. Gli episodi più gravi a Bondeno, colpita da una tromba d'aria e nella frazione di Boara a Ferrara dove una gru, a seguito del vento forte è franata su alcune abitazioni. Non si sono si sono registrati feriti, ma danni ingenti alle strutture. «Una gru - ha scritto sul suo profilo Facebook il sindaco di Ferrara, Alan Fabbri - è caduta su tre villette a schiera a Boara. Nessun ferito, i soccorsi sono sul posto per le operazioni di evacuazione e di controllo degli appartamenti. Presente anche l'assessore alla protezione civile, Nicola Lodi . Pronti a trovare una soluzione immediata alle famiglie».

Tante le squadre di Protezione Civile, Vigili del Fuoco volontari di Bondeno ed effettivi da diversi comandi di molte province, Forze dell'ordine ancora al lavoro. Le prossime ore - aggiunge - saranno dedicate al censimento degli ingenti danni». Al riguardo puntualizza, «sarà attivo un indirizzo mail dedicato. Ho avuto un colloquio telefonico con il presidente Bonaccini e con l'assessore regionale Priolo i quali hanno garantito il massimo supporto dell'Emilia-Romagna a Bondeno». E sulla situazione di Bondeno, sempre su Facebook, è intervenuto ieri sera lo stesso Bonaccini. «A Bondeno - scrive - tromba d'aria: danni al patrimonio pubblico e privato. Già attivata protezione civile regionale e ho sentito, assieme all'assessore Priolo, il sindaco Saletti. Domani mattina sopralluogo in loco».

 

Mareggiata in Liguria

Una violenta mareggiata che si è abbattuta sulla costa tra Chiavari e Sestri Levante, sulla linea Genova-La Spezia, ha trasferito materiali e persino alcune cabine dalle spiagge sulla linea ferrata danneggiando la linea elettrica. Sospesa la circolazione dei treni nel tratto. I tecnici di Rfi sono sul posto e sono stati richiesti i bus per il servizio sostitutivo. Il maltempo ha colpito forte sul Tigullio orientale. La forte mareggiata ha arrecato parecchi danni al litorale tra Chiavari e Sestri Levante. Alcune cabine degli stabilimenti balneari sono state sbattute sulla vicina linea ferroviaria a Cavi di Lavagna. Anche a Chiavari tetti scoperchiati, allagamenti, alberi crollati. A Sestri Levante decine di auto sono state danneggiate dalla grandine e da tegole volate dai tetti. 

 

Ultimo aggiornamento: 19 Agosto, 11:33 © RIPRODUZIONE RISERVATA

PIEMME

CONCESSIONARIA DI PUBBLICITÁ

www.piemmeonline.it
Per la pubblicità su questo sito, contattaci