Cantù, «Non mi faccio visitare da un negro», paziente esce dall'ambulatorio: la risposta del medico è geniale

PER APPROFONDIRE: medico, razzismo
«Non mi faccio visitare da un negro», paziente esce dall'ambulatorio: la risposta del medico /Guarda
«Non mi faccio visitare da un negro» ha detto una paziente che si era presentata nell'ambulatorio della guardia medica di Cantù, trovandosi di fronte al dottor Andi Nganso, 30 anni, nato in Camerun e da 12 anni in Italia.

«Ti ringrazio. Ho un quarto d'ora per bere un caffè», ha postato ironicamente su Facebook il medico, come riportano oggi alcuni quotidiani.


«Sono medico da due anni e capita di rendermi conto che i pazienti sono sorpresi e magari un pò incerti davanti a un medico nero, ma una reazione tanto violenta - ha poi commentato il dottore, che prima di arrivare a Cantù ha lavorato al centro di accoglienza di Bresso e pure in quello di Lampedusa - non mi era mai capitata prima». «In diversi casi mi sono trovato davanti persone che non sono riuscite a nascondere la sorpresa e magari anche il loro disappunto. Una volta un bimba mi ha fatto notare con stupore che ero gentile mentre i suoi genitori le dicevano di non parlare con gli uomini neri. In altri casi, con una scusa qualcuno ha lasciato l'ambulatorio. Non me la prendo. Questa volta però - ha ammesso - la reazione della paziente mi ha spiazzato».
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 26 Gennaio 2018, 09:51






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Cantù, «Non mi faccio visitare da un negro», paziente esce dall'ambulatorio: la risposta del medico è geniale
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 96 commenti presenti
2018-01-27 19:37:56
Ed ecco il 55° professorino che ci propina la lezioncina di grammatica. Pensionatino55 pure "esso" suppongo....
2018-01-28 01:44:13
io non so che farmene della pensione, la lascio a voi comunisti che siete avidi di assistenzialismo
2018-01-27 13:05:22
Porto la mia esperienza... Tempo fa dopo essermi rotta la caviglia sono stata accompagnata al pronto soccorso... Ero agitata...ho trovato un medico di colore...avrebbe potuto mandarmi a fare i raggi ma dopo aver constatato che avevo la pressione 190/100 si e' preoccupato di farmela immediatamente scendere con diuretici in vena...e solo dopo che e' ritornata normale mi ha mandato a fare i raggi...dato che secondo lui con una pressione cosi' alta si rischia l'ictus se non la si fa immediatamente scendere...confermato anche dal mio medico di base... Solidarieta' a questo medico vittima dell'ignoranza di una poveraccia...
2018-01-27 12:42:04
Cargnietta immagina di arrivare al pronto soccorso in codice rosso e, per prima cosa, chiedi se il medico che ti visiata è bianco , nero, comunista fascista ecc... Tutti bravi a ciacole inutili....
2018-01-27 10:22:01
Se fosse stato ricoverato d'urgenza al pronto soccorso avrebbe fatto lo schizzinoso razzista allo stesso modo? E tutti i razzistelli del forum?