Attacchi social a Mattarella: antiterrorismo indaga su troll russi

PER APPROFONDIRE: russia, sergio mattarella, troll
L’attacco social contro Mattarella: l’antiterrorismo indaga sui troll russi
Sarà formalmente aperto dalla Procura di Roma, nei primi giorni della prossima settimana, un fascicolo d'indagine in relazione ai presunti attacchi web al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dietro i quali si sospetta possa esserci l'azione di troll russi. L'indagine sarà affidata al pool di magistrati che si occupa dell'antiterrorismo. A piazzale Clodio è attesa un'informativa della polizia postale.

La vicenda riguarda ciò che è avvenuto la notte tra il 27 e il 28 maggio scorso, proprio nelle ore in cui Mattarella espresse il suo «no» alla candidatura di Paolo Savona come ministro dell'Economia. Su twitter si registrarono in pochi minuti circa 400 nuovi profili, tutti riconducibili ad un'unica origine, dai quali partirono migliaia di messaggi di insulti e di inviti alle dimissioni nei confronti del Presidente della Repubblica. L'ipotesi è che dietro questi attacchi simultanei possano esserci operatori russi specializzati in troll, soggetti anonimi che sui social lanciano messaggi provocatori. Di questa vicenda si occuperà lunedì anche il Copasir, con l'audizione del direttore del Dis, Alessandro Pansa.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 4 Agosto 2018, 15:20






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Attacchi social a Mattarella: antiterrorismo indaga su troll russi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 24 commenti presenti
2018-08-06 08:35:38
Presidente che dovrebbe dimettersi
2018-08-05 13:26:36
Volendo ci sarebbero da tenere sotto controllo anche i nani da giardino...
2018-08-05 11:56:36
Sono rimasti così basiti i sinistri della totale debacle che beh è colpa dei russi, certo anche i centocinquanta milioni d'aereo privato di Renzi sono colpa dei russi, l'accoglienza indiscriminata ed aver instaurato in Italia la dittatura della solidarietà ad ogni costo anche quella è colpa dei russi.
2018-08-05 10:28:42
Se citi altre fonti web non ti pubblicano. Detto questo da quanto hanno riportato sembra che sia una bugia, su 3 milioni di cinguettii, solo 180000 provenienti da utenti non riconosciuti e solo 4 in lingua italiana, di cui 2 riguardanti una attrice italiana, uno non riportato e uno contro.
2018-08-05 06:45:29
Pronto, parlo con l'antiterrorismo? SI. Bene, vorrei segnalare il nero Odaldelta che non è un troll russo ma è un TROLL italiano vero, (però se senza chitarra). Indagate su di lui e perquisite la sua abitazione, troverete bombe, baionette, mitra, un fez, molti libri sul fascismo e nazismo, ha un caminetto dove lui dice che brucia legna, ma io ho il sospetto che bruci qualcosa di diverso.