Scuola, mascherine in aula riducono contagi e ricoveri evitando i focolai: i dati degli studi

Sabato 25 Settembre 2021 di Giampiero Valenza
Scuola, mascherine in aula riducono contagi e ricoveri evitando i focolai: gli studi

Seppur in un momento in cui le vaccinazioni stanno aiutando a lottare contro la pandemia, anche le mascherine continuano a fare il loro lavoro e a ridurre, specie a scuola, la trasmissione del virus Sars Cov-2. La ricerca a livello internazionale sta continuando a chiedere il mantenimento dei dispositivi per coprire naso e bocca negli spazi pubblici e più studi stanno dimostrando come sia un presidio efficace.

 

Green pass, Speranza: «Negli ultimi giorni aumento significativo di prime dosi di vaccino»

 

Scuola, mascherine in aula riducono contagi e ricoveri 

Uno studio della North Carolina State University pubblicato sulla piattaforma MedRxiv, in attesa di revisione, ha notato che l’uso delle mascherine può ridurre le infezioni dopo l’apertura della scuola tra il 23 e il 36% per gli istituti che ora sono completamente aperti, con un’ulteriore calo dall’11% al 13% per i plessi che ancora fanno fare lezione in modalità mista. Secondo i ricercatori le politiche di uso delle mascherine e i sistemi di didattica in presenza e a distanza possono anche ridurre del 71% i ricoveri in ospedale e, di conseguenza, ridurre il numero delle morti da Covid-19.

 

 

 

Le raccomandazioni

I Cdc, i Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie, raccomandano (nel loro report settimanale sui contagi e le morti da Covid-19), l’uso delle mascherine per gli studenti e i docenti, indipendentemente dalla vaccinazione. In un lavoro realizzato grazie all’Università di Stato dell’Arizona, è emerso che nelle scuole senza obbligo di mascherina le probabilità di far scoppiare un focolaio Covid sono risultate 3,5 volte superiori rispetto a quelle che invece avevano previsto l’uso del dispositivo di protezione individuale.

 

La ricerca

Un'altra ricerca, invece ha rilevato che durante le due settimane successive all'inizio della scuola, la variazione media dei tassi di casi pediatrici di Covid-19 è risultata inferiore tra le aree le cui istituzioni avevano previsto l'obbligo della mascherina (16,32 casi di contagi al giorno per 100.000 abitanti) rispetto alle zone senza l'esplicità richiesta (34,85 casi per 100.000). 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 14:05 © RIPRODUZIONE RISERVATA