Ius culturae per la cittadinanza italiana, che cosa è e chi ne ha diritto

PER APPROFONDIRE: cittadinanza, diritti, italiana, ius culturae
Ius culturae per la cittadinanza italiana, che cosa è e chi ne ha diritto
Ius culturae è una fattispecie nuova di acquisizione della cittadinanza italiana, a seguito di percorso formativo (ius culturae). Il beneficiario è il minore straniero, che sia nato in Italia o vi abbia fatto ingresso entro il compimento dei 18 anni. Acquista di diritto la cittadinanza, qualora abbia frequentato un percorso scolastico per almeno cinque anni in Italia.


La formazione consiste in uno o più cicli presso istituti del sistema nazionale o percorsi di istruzione e formazione professionale, idonei al conseguimento di una qualifica professionale. Invece, nel caso in cui la frequenza riguardi l'istruzione primaria, è necessaria la conclusione positiva del corso. La cittadinanza si acquista con dichiarazione di volontà. È espressa da un genitore legalmente residente in Italia, entro il compimento della maggiore età dell'interessato della ragazza o del ragazzo.

Ai fini della presentazione della dichiarazione da parte del genitore, è richiesta la sua residenza legale, la quale presuppone la regolarità del soggiorno. Anche per questa fattispecie l'interessato può rinunciare alla cittadinanza acquisita, entro due anni dal raggiungimento della maggiore età, purché in possesso di altra cittadinanza. E, viceversa, fare richiesta di acquisto della cittadinanza (entro due anni dal raggiungimento della maggiore età), laddove il genitore non abbia reso la dichiarazione di volontà.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Sabato 28 Settembre 2019, 19:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ius culturae per la cittadinanza italiana, che cosa è e chi ne ha diritto
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 9 commenti presenti
2019-09-29 09:30:00
E' chiaro l'intento per racimolare voti che sicuramente daranno a loro poichè sanno perfettamente che alla prossima tornata elettorale uscirebbero con le ossa rotta tanto sono detestati dal popolo. Spero che la destra impedisca questo miserevole scempio!
2019-09-29 09:18:33
Cittadinanza solo su richiesta personale,quando avranno 18 anni o forse anche meno chiedere loro se vogliono essere integrati come Italiani oppure rimanere alle loro origini.non si puó obbligare le persone,anche perché dopo cosa fai figli Italiani e genitori stranieri? Per esperienza in Germania fanno così,mia figlia cittadina tedesca e figlio tornato in Italia e Italiano per loro scelta non imposta.
2019-09-29 00:44:42
Le Sinistre, tra le quali possiamo annoverare, ormai, anche il M5S stanno snaturando il Paese: in pratica cittadinanza facile per tutti, vale a dire quello che hanno sempre sognato di fare! A questo punto, le nostre speranze sono riposte nei 5* o, per meglio dire, nelle loro prossime scissioni, in modo che, cambiato il Governo dopo nuove elezioni, Salvini, la Meloni e Toti possano mettere mano, magari con nuove leggi o referendum, ai disastri fatti ai danni degli ITALIANI (quelli veri...) dalle Sinistre.
2019-09-28 23:55:46
Quello che non risalta e' come questo "jus" possa o meno essere associato con il ricongiungimento famigliare Se la massa di jus-beneficiati e' di 500mila, i ricongiungimenti potrebbero interessare fino a 3-4 milioni di stranieri! Se cosi'fosse(non ne ho certezze)chi dara' loro cio' di cui hanno bisogno? Mi sembra altresi' chiaro che gli attuali famigliari di chi avra' lo jus,ricevera' a sua volta la cittadinanza; sara' solo una questione di tempo!Alla fine di questa legislatura avremo 4 milioni di nuovi cittadini italiani, un milione di nuovi pensionati sociali e una montagna di disoccupati in piu'con in mano il reddito di cittadinanza e la casa popolare inizialmente destinata agli italiani di sempre,sempre piu' in miseria!
2019-09-28 23:41:43
Questo tema è ancora nella fase embrionale. Tradotto significa che sul tappeto ci sono numerose proposte sia del Centrosinistra che del Centrodestra, per la precisione di Forza Italia. Proposte che devono essere studiate, esaminate e valutate. Prima di esprimere un giudizio aspetto di leggere il Provvedimento definitivo.