Intercettazioni, via libera della Cassazione all'uso di virus Trojan per spiare mafiosi e terroristi

PER APPROFONDIRE: intercettazioni, trojan, virus
Intercettazioni, ok della Cassazione all'uso di virus Trojan per spiare mafiosi e terroristi
Sì all'uso del virus Trojan per captare «conversazioni o comunicazioni tra presenti» nei procedimenti «relativi a delitti di criminalità organizzata, anche terroristica» nonchè «quelli comunque facenti capo a un'associazione per delinquere, con esclusione del mero concorso di persone nel reato». Questi i paletti tracciati dalla Cassazione a Sezioni Unite, in una massima provvisoria in attesa del deposito della sentenza.

Le Sezioni Unite, presiedute dal primo presidente della Cassazione, Giovanni Canzio, hanno confermato le richieste dell'avvocato generale Nello Rossi e del sostituto pg Antonio Balsamo. Le Sezioni Unite erano state chiamate in causa dalla Sesta sezione penale della Cassazione in riferimento all'utilizzo di «un captatore informatico» in dispositivi e portatili quali personal computer, tablet e smartphone. In questo modo la Cassazione amplia l'orientamento precedente in materia più garantista.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 29 Aprile 2016, 14:26






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Intercettazioni, via libera della Cassazione all'uso di virus Trojan per spiare mafiosi e terroristi
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
2 di 2 commenti presenti
2016-04-30 12:43:42
Togliere la prescrizione e autorizzare le intercettazioni anche nelle nurseries.
2016-04-29 15:27:54
E tutti a comperarsi i vecchi telefonini tutto telefono ed sms e niente web! Poi vorrei vedere i trojan dove li fanno funzionare.