Fioramonti: «Tassa di 1 euro per un volo nazionale e 1.50 per un volo internazionale per finanziare la scuola»

PER APPROFONDIRE: lorenzo fioramonti, scuola, tassa, voli
Fioramonti: «Tassa di 1 euro per un volo nazionale e 1 euro e 50 per un volo internazionale per la scuola»
Una tassa sui voli aerei per la scuola propone il ministro dell'Istruzione Lorenzo FioramontiTassa «di 1 euro per un volo nazionale e 1 euro e 50 per un volo internazionale», come parte di una serie di «microinterventi fiscali» su consumi «che fanno male alla salute e all'ambiente», come bevande zuccherate e merendine che al momento consente di recuperare «2 miliardi» da destinare a «ricerca e formazione che aiutano la salute e l'ambiente». È una delle possibili coperture per la prossima manovra «suggerita» dal ministro dell'Istruzione, Lorenzo Fioramonti, che l'ha illustrata a Porta a Porta e rilanciata postando il video sul suo profilo Fb.

 




«Il compito di trovare le risorse» per la legge di Bilancio, ha sottolineato Fioramonti, «spetta al governo nella sua interezza e in particolare al ministro dell'economia però ho imparato che è sempre utile trovare delle coperture, quindi mi sono permesso di suggerire una serie» di «piccoli interventi» per finanziare scuola e ricerca. Si tratta di «microinterventi fiscali su consumi che fanno male alla salute all'ambiente per finanziare la ricerca e la formazione che aiutano la salute e l'ambiente». Il ministro ha ricordato di avere proposto «già l'anno scorso bevande zuccherate e snack a grandi» che insieme al prelievo sui voli aerei rappresentano «le tre aree principali, insieme ad altri interventi su altri tipi di consumi particolarmente significativi e che hanno un costo importante anche per la spesa pubblica».



Già «prima di diventare ministro, avevo chiesto a degli economisti di aiutarmi a trovare coperture, che ci permette di arrivare in questo momento fino a 2 miliardi, ora possiamo sicuramente arrivare a tre miliardi. Mi immagino che nella legge di Bilancio» si troveranno tutte le risorse. Fioramonti ha chiesto 1 miliardo per la ricerca, sul quale già si era impegnato da viceministro all'istruzione con delega a università e ricerca, e altri e miliardi per la scuola, in particolare per aumentare di 100 euro al mese gli stipendi degli insegnanti.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Venerdì 20 Settembre 2019, 18:32






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Fioramonti: «Tassa di 1 euro per un volo nazionale e 1.50 per un volo internazionale per finanziare la scuola»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 28 commenti presenti
2019-09-21 16:22:27
Oggi ho incontato al parco della città dove abito alcuni insegnanti in servizio ed in pensione che parlavano proprio della proposta del nuovo Ministro l'On. Lorenzo Fioramonti, del M5S. Il loro giudizio è positivo e si augurano che siano concretizzate. Si sono anche molto meravigliati che quello precedente non abbia mai fatto proposte simili.
2019-09-21 20:17:51
Mio padre mi raccontava che ai suoi tempi alle superiori era proprio così, tenga presente che io ho 70 aanni. Erano scuole superiori e il livello di efucazione e rispetto era ben altra cosa. In seguito le cose cambiarono, perché è molto più semplive spostare un adulto che 30 bambini scatenati. Chi glielo dice è in ex insegnante.
2019-09-21 14:34:50
L'idiozia burocratico-statalista ed ignoranza dei politicanti e' senza confini...
2019-09-21 12:38:45
Non è che il sindaco leghista toscano che propone donne in vetrina per rilanciare il turismo sia esponente di un partito di statisti illuminati.....
2019-09-21 12:18:12
A un comunista non servono buonsenso e intelligenza né tantomeno preparazione. Dato che si ritiene superiore per definizione, agisce per istinto. Servono soldi? Potrebbe mai, non essendo nella realtà né intelligente né tantomeno dotato di buonsenso, studiare delle strategie di miglioramento del tessuto sociale ed economico amministrato? Evidentemente no. Soluzione? L'unica conosciuta dai cercopitechi rossi, inabissare l'Italia in un oceano di tasse.