Ilaria Cucchi contro "Un Giorno in Pretura" per un selfie: «Con me la giornalista non volle nemmeno parlare»

Roberta Petrelluzzi con Maria Lampitella, avvocato del carabiniere Raffaele D'Alessandro. A destra Ilaria Cucchi
Qualcuno sui social ha sbottato, altri non ci vedono nulla di male. Ilaria Cucchi, sorella del geometra morto nel 2009 a Roma in seguito all'arresto dei carabinieri, pubblica un post e annuncia che farà una segnalazione alla direzione generale della Rai e all'ordine dei giornalisti per evidenziare il comportamento di Roberta Petrelluzzi, conduttrice del programma «Un Giorno in Pretura», accusata dalla Cucchi di essere vicina agli avvocati degli imputati al processo.

LEGGI ANCHE Cucchi, il carabiniere teste chiave stringe la mano a Ilaria: «Mi dispiace» 



Sul tvolo degli imputati una foto pubblicata da uno degli avvocato con la giornalista Petrelluzzi. «La scena che ho avuto davanti è la seguente - scrive in un post su Facebook -: la signora Petrelluzzi che, con sorrisi e grande cordialità, spalle ai banchi della Corte, si fa fare numerosi selfie, guancia a guancia, con gli avvocati degli imputati. Si rivolge poi all'avvocato Pini che era nelle vicinanze per chiedergli: 'Ma tu chi difendi?' 'Tedesco?' (uno dei carabinieri imputati che ha confessato il pestaggio di Stefano Cucchi, ndr), gli risponde lui. 'Stai sempre dalla parte sbagliata eh!', ribatte lei. Tutto questo è avvenuto di fronte a noi famigliari e giornalisti».

Nel post la Cucchi pubblica anche una foto della conduttrice insieme con Maria Lampitella, avvocato del carabiniere Raffaele D'Alessandro. Molti i commenti affidati alla pagina virtuale. C'è chi sta con Ilaria e critica il comportamento della giornalista. E chi molti pacatamente spiega di non vederci nulla di male. 
 «La mia memoria va a sei anni fa,  - spiega Ilaria Cucchi - quando, in un momento di nostra grande difficoltà, la trasmissione dedicò un paio di puntate al vecchio processo. Quello depistato con accuse sbagliate. La redazione ci chiese tutti gli atti che fornimmo regolarmente. Chiesi di poter parlare con lei ma mi venne opposto un netto rifiuto. “Non le vuole parlare per non essere influenzata”. Rispettai quella decisione anche se il servizio fatto su quel processo non mi piacque affatto. Ma io sono una parte». 
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Domenica 19 Maggio 2019, 20:02






Condividi su Google+ Commenta
<< CHIUDI
CONDIVIDI LA NOTIZIA
Ilaria Cucchi contro "Un Giorno in Pretura" per un selfie: «Con me la giornalista non volle nemmeno parlare»
CONDIVIDI LA NOTIZIA
DIVENTA FAN
SEGUICI SU TWITTER
COMMENTA LA NOTIZIA
5 di 12 commenti presenti
2019-05-20 15:23:40
Ma fa bene la sorella a continuare a lottare. Spacciatore drogato si sa ma nessuno merita di essere trattato come una mosca da schiacciare. Le bugie hanno le gambe corte e il gruppo speravano gli andasse bene e se non era per la sorella sarebbe stato così... Chissà quante altre volte sara'successo perché tanto è un drogato... Perché non trattano così anche pedofili e chi uccide donne? Per questi non lotterebbe nessuno...
2019-05-20 12:21:19
E ' pur sempre un processo per la morte di uno spacciatore!
2019-05-20 15:46:59
E quindi?
2019-05-20 11:24:18
Mammamia...i giusti che passano per cattivi...che ignoranza!
2019-05-20 09:24:46
Avevo stima della Petrelluzzi.