Covid, sesso a rischio anche tra fidanzati: meglio rinunciare

Giovedì 22 Ottobre 2020
Covid, sesso a rischio anche tra fidanzati: meglio rinunciare
9

Stop sesso o si accetta il rischio di contrarre il covid. Tempi duri per l'amore in pandemia di coronavirus. Sotto le lenzuola i rischi ci sono e basta. E se l'Olanda consiglia di trovarsi un compagno di letto stabile per superare il periodo in cui sarà necessario mantenere le distanze sociali, il virologo Fabrizio Pregliasco puntualizza: «Il guaio è che anche il nostro familiare può essere in qualche modo asintomatico». Quindi anche le coppie stabili, o i congiunti come si suol dire in epoca di Dpcm anti contagio, non sono esenti da rischi. La legge del contatto strettò è impietosa, spiega l'esperto ospite a "Un Giorno da Pecora" su Rai Radio 1, e quello olandese va interpretato dunque in maniera più ampia.

Sesso al tempo del Covid, i medici: «No rapporti occasionali e "pratiche" anti-contagio»

In teoria diventa «un invito purtroppo a quella che può essere drammaticamente un'astinenza, per non dire attività onanistiche come unica alternativa», ironizza Pregliasco. O fai-da-te o niente, quindi? «È questo il problema: o viviamo in una bolla come i giocatori della Nba americana o siamo tutti esposti».

I conduttori del programma non ci stanno e incalzano il virologo: astenersi anche in coppia? Pregliasco ribadisce: «In coppia un'attività sessuale ha un certo rischio. Le goccioline respiratorie, e anche le deiezioni, sono a rischio. Quindi anche 'variazioni sul temà possono essere impegnative». Ma non è facile tenere una mascherina durante gli incontri intimi. Anche i baci, così, diventano un ricordo: «Sono rischiosissimi - sorride Pregliasco - Tutte le variazioni sono assolutamente a rischio di contatto. Questo è il quadro».

Ultimo aggiornamento: 23 Ottobre, 16:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA