Covid Italia, bollettino di oggi 2 dicembre: 16.806 contragi (mai così alti da metà aprile) e 72 morti

Gli attualmente contagiati salgono a 208.871 (+9.008) dei quali 5.298 ricoverati nei reparti ordinari (+50) e 698 in terapia intensiva (+12)

Giovedì 2 Dicembre 2021
Covid, 16.806 casi (mai così alti da metà aprile) e 72 morti

Covid, il bollettino in Italia di oggi giovedì 2 dicembre 2021Sono 16.806 i nuovi casi di Covid-19 registrati in Italia nelle ultime 24 ore, in rialzo rispetto ai 15.085 di ieri, per un totale di 5.060.430 dall'inizio della pandemia. Si registrano 72 vittime, in calo rispetto alle 103 di ieri, per un totale di 134.003 sempre dall'inizio dell'epidemia. È quanto emerge dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sulla diffusione del coronavirus nel nostro Paese. Gli attualmente positivi sono in tutto 208.871.

I tamponi effettuati sono 679.462, contro i 573.775 di ieri, con un rapporto tamponi-positivi stabile al 2,5 per cento rispetto al 2,6 per cento di ieri. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 698, dodici in più rispetto a ieri. I ricoverati con sintomi nei reparti ordinari sono 5.298. I dimessi/guariti sono 7.650 per un totale di 4.717.556 dall'inizio dell'epidemia. A livello territoriale, le Regioni con il maggior numero di contagi sono Veneto (2.873), Lombardia (2.620) e Lazio (1.810).

 

Covid Lazio, il bollettino del 2 dicembre: 1.810 casi (926 a Roma) e 4 morti. Ieri record di terze dosi: +54%

Lombardia

Sono 1004 tra intensive e reparti; 2.620 nuovi casi e 17 decessi (ANSA) - MILANO, 02 DIC - Con 147.234 tamponi effettuati è di 2.620 il numero di nuovi casi di Covid registrati in Lombardia, con un tasso di positività che scende al 1,7% (ieri 2%). Cresce il numero di ricoverati in terapia intensiva (+3, 111) e nei reparti (+6, 893). Il numero complessivo dei pazienti ricoverati per Covid supera dunque la soglia dei mille, toccando quota 1004. Sono 17 i decessi, che portano il totale a 34.413 morti da inizio pandemia. Per quanto riguarda le province, sono 896 i positivi segnalati a Milano (di cui 374 a Milano città), 122 a Bergamo, 337 a Brescia, 172 a Como, 85 a Cremona, 75 a Lecco, 63 a Lodi, 124 a Mantova, 247 a Monza, 121 a Pavia, 52 a Sondrio e 225 a Varese. 

Abruzzo

Sono 485 i nuovi casi di Covid-19 accertati nelle ultime ore in Abruzzo. È il dato più alto da quasi nove mesi e, in particolare, dallo scorso 18 marzo, quando i contagi furono 462. I nuovi casi sono emersi da 6.724 tamponi molecolari, secondo numero più alto di test mai eseguiti in 24 ore dall'inizio dell'emergenza. È risultato positivo il 7,21% dei campioni analizzati. In aumento i ricoveri, che passano dai 115 di ieri ai 118 di oggi. Il tasso di occupazione dei posti letto sale al 4% per le terapie intensive ed è fermo all'8% per l'area medica. L'incidenza settimanale dei contagi per centomila abitanti sale a 122, valore più alto degli ultimi otto mesi. I nuovi casi hanno età compresa tra 1 e 94 anni. Gli attualmente positivi sono 4.494 (+263): 110 pazienti (+1 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica e 8 (+2) sono in terapia intensiva, mentre gli altri 4.376 (+260) sono in isolamento domiciliare. I guariti sono 81.290 (+222). Non si registrano decessi: il bilancio delle vittime è fermo a 2.595. Degli 88.379 casi complessivamente accertati in Abruzzo, 22.411 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila (+38), 22.245 in provincia di Chieti (+91), 20.966 in provincia di Pescara (+108), 21.898 in provincia di Teramo (+238) e 712 fuori regione (+4), mentre per 147 (+6) sono in corso verifiche sulla provenienza. 

Lazio 

«Oggi nel Lazio su 20.635 tamponi molecolari e 29.107 tamponi antigenici per un totale di 49.742 tamponi, si registrano 1.810 nuovi positivi (+172), sono 4 i decessi (-4), 692 i ricoverati (-4), 93 le terapie intensive (-3) e +817 i guariti». Così l'assessore regionale alla Sanità, Alessio D'Amato. «Il rapporto tra positivi e tamponi è al 3,6% - aggiunge - I casi a Roma città sono a quota 926. Valore Rt a 1 segnale positivo, ma per raffreddare la curva serve correre con i richiami. Ci attenderanno ancora giornate di turbolenza e incremento dei casi» ribadisce l'assessore.

Valle d'Aosta 

Nessun decesso e 99 nuovi casi positivi al Covid 19 in Valle d'Aosta che portano il totale complessivo dei contagiati dal virus da inizio emergenza a 13.321. I positivi attuali sono 738 di cui 709 in isolamento domiciliare, 28 ricoverati in ospedale. uno in terapia intensiva. I guariti complessivi sono 12.104, +35 rispetto a ieri, il totale dei casi testati è pari a 97.904, quello dei tamponi fino ad oggi effettuati a 219.419. Da inizio epidemia i decessi di persone risultate positive al Covid in Valle d'Aosta sono 479.

Friuli Venezia Giulia

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 28.499 test e tamponi sono state riscontrate 770 positività al Covid 19, pari al 2,70%. Nel dettaglio, su 8.604 tamponi molecolari sono stati rilevati 689 nuovi contagi (8,01%), su 19.895 test rapidi antigenici 81 casi (0,41%). Oggi si registrano 7 decessi. Le persone ricoverate in terapia intensiva sono 26 (+2), i pazienti in altri reparti 294 (+5). Lo comunica il vicegovernatore della Regione con delega alla Salute Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.997: 919 a Trieste, 2.047 a Udine, 713 a Pordenone e 318 a Gorizia. I totalmente guariti sono 120.867, i clinicamente guariti 211, le persone in isolamento 7.144. Dall'inizio della pandemia in Fvg sono risultate positive complessivamente 132.539 persone: 31.194 a Trieste, 57.359 a Udine, 25.694 a Pordenone, 16.462 a Gorizia e 1.830 da fuori regione.

Il totale dei casi positivi è stato ridotto di 5 unità a seguito di altrettanti test antigenici non confermati da tampone molecolare. Per quanto riguarda il sistema sanitario regionale, è stata rilevata la positività di un infermiere e due operatori socio sanitari dell'Azienda sanitaria universitaria Friuli centrale; di quattro infermieri e un fisioterapista dell'Azienda sanitaria universitaria Giuliano Isontina; di un infermiere dell'Azienda sanitaria Friuli Occidentale; di due infermieri all'Irccs Burlo Garofolo di Trieste. Sono stati rilevati poi sei casi tra gli ospiti delle residenze per anziani e dieci tra gli operatori. Positivi anche una donna rientrante dall'Ungheria e una da altra regione. I 7 decessi riguardano una donna di 92 anni di Muggia, morta in casa di riposo; un uomo di 91 anni di Trieste, una donna di 93 e un uomo di 76 di Cordenons, una donna di 88 di Pordenone, un uomo di 84 di Travesio e uno di 60 di Gemona del Friuli, morti in ospedale.

 

Basilicata 

In Basilicata sono 41 i nuovi casi di contagio da Sars Cov-2 (37 riguardano residenti), su un totale di 1.340 tamponi molecolari, e non si registrano decessi per Covid-19. Sono i dati del bollettino regionale della task force riferito alle ultime 24 ore. I lucani guariti o negativizzati sono 34. I ricoverati negli ospedali di Potenza e di Matera sono 14; nessuno è ricoverato in terapia intensiva. Nel complesso gli attuali positivi residenti in Basilicata sono 1.106 (+3). Per la vaccinazione, ieri sono state effettuate 3.748 somministrazioni di cui circa 3.200 sono terze dosi. Finora 437.956 lucani hanno ricevuto la prima dose del vaccino (79,2 per cento del totale della popolazione residente), 405.712 hanno completato il ciclo vaccinale (73,3 per cento) e 56.853 sono le terze dosi (10,3 per cento), per un totale di 900.521 somministrazioni effettuate.

Alto Adige

Sono 14 (tre in più rispetto a quanto comunicato in precedenza) i pazienti Covid-19 ricoverati in terapia intensiva in Alto Adige. Il dato dei ricoveri è stato aggiornato dall'Azienda sanitaria provinciale. Nei normali reparti ospedalieri vengono assistiti 98 pazienti (uno in meno) e nelle strutture private convenzionate (postacuti) 69. Inoltre, 4 pazienti sono in isolamento nelle strutture di Colle Isarco.

Sardegna

«In Sardegna si registrano oggi 154 ulteriori casi confermati di positività al Covid, sulla base di 3.013 persone testate. Sono stati processati in totale, fra molecolari e antigenici, 10.428 tamponi.I pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva sono 14 ( stesso dato rispetto a ieri ).I pazienti ricoverati in area medica sono 72 ( 2 in meno rispetto a ieri ). 2.688 sono i casi di isolamento domiciliare ( 29 in più rispetto a ieri). Non si registrano decessi». Lo comunica la Regione Sardegna. 

Marche 

Quattro ricoverati in più per Covid-19 nelle Marche dove sono 117 le persone assistite in ospedale: un degente in meno però in Terapia intensiva (25 di cui 14 a Marche Nord; -1 rispetto a ieri), invariati quelli in Semintensiva (27) e +5 in reparti non intensivi (65). Sono dieci i pazienti dimessi dell'ospedale in 24ore. Emerge dai dati del Servizio Sanità delle Marche. Nell'ultima giornata è deceduto un 86enne di Ancona, con patologie pregresse, che era ricoverato all'Inrca; ora il numero di vittime è 3.155. Nelle strutture territoriali sono assistite 91 persone mentre altre 16 sono in osservazione nei pronto soccorso. Il totale dei positivi sale a 5.200 (+92) e quello delle quarantene per contatto con contagiati a 9.854 (+304) mentre i guariti/dimessi finora sono 116.418 (+346). I positivi in un giorno sono 439 per un'incidenza su 100mila abitanti di 192,55. 

Piemonte 

L'Unità di Crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1204 nuovi casi di persone risultate positive al Covid-19 (di cui 452 dopo test antigenico), pari all'1,9% di 62.935 tamponi eseguiti, di cui 52.357 antigenici. Dei 1204 nuovi casi gli asintomatici sono 604 (50,2%). I casi sono 465 di screening, 511 contatti di caso, 228 con indagine in corso. Il totale dei casi positivi diventa 405.422, di cui 33.251 Alessandria, 19.570 Asti, 12.787 Biella, 58.133 Cuneo, 31.458 Novara, 215.775 Torino, 14.973 Vercelli, 14.559 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.677 residenti fuori regione ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 3.239 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 36 (+ 3 rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono400 (+ 24 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 11.099. I tamponi diagnostici finora processati sono 9.992.779 (+ 62.935 rispetto a ieri), di cui 2.515770 risultati negativi.

Due decessi di persone positive al test del Covid-19, uno di oggi, sono stati comunicati dall'Unità di Crisi della Regione Piemonte. Il totale diventa quindi 11.895 deceduti risultati positivi al virus, 1.593 Alessandria, 726Asti, 439 Biella, 1.469 Cuneo, 954 Novara, 5.682 Torino, 547 Vercelli, 377 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 108 residenti fuori regione, ma deceduti in Piemonte. I pazienti guariti diventano complessivamente 381.992(+606 rispetto a ieri), 31.020 Alessandria, 18.295 Asti, 12.037 Biella, 54.992 Cuneo, 29.761 Novara, 203.966 Torino, 14.128 Vercelli, 13.661 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.540 extraregione e 2.592 in fase di definizione.

Emilia-Romagna 

Sono poco più di 1.400 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna a fronte di 39.600 tamponi delle ultime 24 ore, i ricoveri sono in lieve aumento nei reparti, mentre il numero dei morti sale di altre sei persone, fra cui un 62enne nel Forlivese e un 66enne del Ravennate. Ô quanto emerge dal bollettino quotidiano della Regione. Il numero dei pazienti ricoverati cala solo in terapia intensiva, di una unità rispetto a ieri per un totale di 75 degenti, mentre negli altri reparti Covid ci sono in totale 674 pazienti, sette in più. Quanto ai nuovi casi - età media 39,7 - in testa la provincia di Bologna (247), poi Rimini (232), Modena (220). I malati effettivi ad oggi sono 22.507 (+1.001), di cui il 96,7% in isolamento a casa.

Campania 

Sono 1.271 i nuovi casi di Covid-19 emersi ieri in Campania dall'analisi di 32.619 test. Nel bollettino odierno diffuso dall'Unità di crisi della Regione Campania sono inseriti 5 nuovi decessi, 4 avvenuti nelle ultime 48 ore e uno avvenuto in precedenza, ma registrato ieri. In Campania sono 22 i pazienti Covid ricoverati in terapia intensiva e 312 i pazienti Covid ricoverati in reparti di degenza.

 

 

Ultimo aggiornamento: 3 Dicembre, 07:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA