Covid Italia, bollettino oggi: contagi boom (1.907, +322 ripetto a ieri) e meno tamponi. Dieci morti

Venerdì 18 Settembre 2020
Covid Italia, bollettino oggi: contagi boom (1.907, +322 ripetto a ieri) e meno tamponi. Dieci morti
1

Covid Italia, il bollettino di oggi 18 settembre 2020. Sono 1.907 i nuovi casi di coronavirus in Italia (+322 rispetto a ieri) con circa 99mila tamponi, in lieve flessione (-2mila) rispetto a ieri. Le vittime sono 10 (-3). Gli attualmente contagiati salgono così a 42.457 (+1.044) con 2.387 pazienti ricoverati con sintomi (+39) e 208 in terapia intensiva (-4). Restano in isolamento domiciliare 39.862 pazienti (+1.009) mentre sono stati dimessi o sono guariti 853 persone. La Lombardia si conferma prima regione per numero di nuovi casi positivi (224), seguita da Campania (208) e Lazio (193).

LEGGI ANCHE Roma, bambino positivo a scuola: i compagni in isolamento. «Ma i fratelli vanno in classe, è inaccettabile»


I dati delle Regioni


Lombardia

In Lombardia oggi sono 224 i casi positivi, per una percentuale pari all'1,33 per cento, su 16.828 tamponi effettuati. Lo comunica il quotidiano report della Regione in cui viene comunicato che rimangono fermi ai 32 di ieri i ricoverati nelle terapie intensive, mentre salgono a 284, 12 in più di ieri, i ricoverati nei reparti covid. Oggi vengono segnalati anche 2 decessi e 129 tra guariti e dimessi. Milano resta la provincia con il maggior numero di nuovi positivi 81, di cui 47 a Milano città, seguita da Pavia + 32, Brescia + 22 e Monza e Brianza + 17. Seguono Bergamo e Varese con 15 nuovi contagi, Mantova con 11, Como è a +7, Cremona + 5, Lecco e Lodi + 4 e un solo nuovo caso a Sondrio.

Campania

In 24 ore 208 positivi su 7.460 tamponi: questi i dati del bollettino di oggi dell'Unità di crisi regionale per la realizzazione di misure per la prevenzione e gestione dell'emergenza epidemiologia da Covid-19 in Campania. Il totale dei positivi è di 9.940 unità; quello dei tamponi è di 527.468. I guariti del giorno sono 50.


Lazio

«Su quasi 11 mila tamponi oggi nel Lazio si registrano 193 casi di questi 108 sono a Roma e zero i decessi». Così l'assessore regionale alla Sanità Alessio D'Amato. «Nella valutazione del Ministero il valore RT è a 0.54» aggiunge l'assessore.

LEGGI ANCHE Covid, bollettino Lazio oggi: 193 casi, di cui 108 a Roma. Tredici contagi in Rsa a Rieti, indagini in corso


Veneto

Sono 176 i nuovi casi di contagio da coronavirus registrati in Veneto nelle ultime 24 ore, per un dato complessivo di 25.423 infetti dall'iniziodell'epiedemia. Si contano anche tre vittime, che portano a 2.153 il numero totale dei morti (tra ospedali e case di riposo). Lo afferma il bollettino della Regione. I soggetti in isolamento domiciliare salgono a 7.572 (+47), dei quali 159 presentano sintomatologia da Covid.


Emilia Romagna

Sono 121 i nuovi casi di coronavirus in Emilia-Romagna, di cui 71 asintomatici da screening regionali e attività di contact tracing. Si registra una nuova vittima in regione, mentre resta stabile il numero dei pazienti in terapia intensiva: 21. Negli altri reparti Covid ci sono quattro pazienti in più per un totale di 182. È quanto emerge dal bollettino odierno della Regione sulla base di oltre 9.600 tamponi e più di 2.600 test sierologici. Dei nuovi positivi, sono 29 i casi legati a rientri dall'estero e 8 da altre regioni. L'età media è di poco più di 41 anni. I casi attivi sono 4.369 (+92), il 95% con sintomi lievi in isolamento a casa. La vittima è un uomo di 70 anni, in provincia di Rimini, con patologie pregresse. Per quanto riguarda la situazione nel territorio, il maggior numero di casi si registra nelle province di Bologna (18), Piacenza (12), Parma (14), Reggio Emilia (20), Modena (17), Ferrara (11) e Ravenna (15). 


Piemonte

È salito a 34.167 il numero di persone finora risultate positive al Covid-19 in Piemonte. Sono 127 in più di ieri (di cui 85 asintomatici; i casi importati sono 6). Questo il dato comunicato oggi dall'Unità di crisi della Regione: 4.278 contagiati ad Alessandria, 1.938 Asti, 1.116 Biella, 3.284 Cuneo, 3.185 Novara, 17.035 Torino, 1.629 Vercelli, 1.207 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 290 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 205 casi sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 6 (invariato rispetto a ieri). I ricoverati non in terapia intensiva sono 140 (+ 4 rispetto a ieri). Le persone in isolamento domiciliare sono 2116. I tamponi diagnostici finora processati sono 659.243, di cui 367.452 risultati negativi.


Toscana

È di 99 nuovi casi, nessun decesso e 49 guarigioni l'aggiornamento delle ultime 24 ore sulla situazione coronavirus in Toscana dove adesso il totale sale a 13.522 casi di positività dall'inizio dell'emergenza sanitaria. L'età media dei nuovi casi odierni è di 44 anni e, per gli stati clinici, il 64% è risultato asintomatico, il 23% pauci-sintomatico; nove casi sono ricollegabili a rientri dall'estero, uno è un rientro dalla Sardegna, tre i residenti fuori regione di cui due casi individuati in porti e stazioni. Il 40% della casistica è un contatto collegato a un precedente caso. I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 660.245, cioè 7.883 in più rispetto a ieri.

Dunque, il totale dei deceduti rimane invariato a 1.152 vittime, i guariti crescono a quota 9.670 (221 clinici e 9.449 guarigioni virali, +38 unità su ieri), mentre gli attualmente positivi sono oggi 2.700 (+1,9% su ieri). Tra i positivi ci sono 116 ricoverati in ospedale (+7 unità su ieri) di cui 21 in terapia intensiva (+1) e 2.584 persone in isolamento a casa con sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere o senza sintomi (+43 su ieri, il +1,7%). Sono invece 4.594 (+170 su ieri pari al +3,8%) le persone, anche loro isolate, in sorveglianza attiva, per contatti con persone contagiate.


Puglia

Diminuiscono i tamponi processati in Puglia: oggi sono 3.773 contro i 4.011 di ieri, ma aumentano i contagi che salgono a quota 84 contro i 63 di ieri. Sono stati anche registrati due decessi, uno in provincia di Bari, l'altro nel Tarantino (le vittime salgono a 577). I nuovi casi positivi sono così suddivisi: 35 in provincia di Bari, 4 in provincia di Brindisi; 11 nella Bat, 23 in provincia di Foggia, 5 in provincia di Lecce, 6 in provincia di Taranto. «I sei casi in provincia di Taranto - spiega il direttore generale dell'Asl, Roberto Rossi - riguardano contatti stretti di dipendenti dell'azienda ortofrutticola di Polignano a Mare, dove si è sviluppato un focolaio».

Dall'inizio dell'emergenza sono stati effettuati 368.571 test; sono 4.273 i pazienti guariti; 1.986 invece i casi attualmente positivi di cui 212 ricoverati negli ospedali. Il totale dei casi positivi Covid in Puglia è di 6.836, così suddivisi: 2.640 nella provincia di Bari, 551 nella Bat, 753 nel Brindisino; 1.606 nella provincia di Foggia, 743 nel Leccese, 490 nel Tarantino, 52 attribuiti a residenti fuori regione, 1 provincia di residenza non nota. I Dipartimenti di prevenzione delle Asl hanno attivato tutte le procedure per l'acquisizione delle notizie anamnestiche ed epidemiologiche, finalizzate a rintracciare i contatti stretti.


Sardegna

Dopo avere sfondato ieri quota tremila, ora sono 3.108 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall'inizio dell'emergenza. Nell'ultimo aggiornamento dell'Unità di crisi regionale si registrano 66 nuovi casi, 51 rilevati attraverso attività di screening e 15 da sospetto diagnostico. Si registra una nuova vittima nella provincia di Sassari, una donna, asintomatica, risultata positiva al Covid-19 in seguito al tampone eseguito per l'accesso in ospedale, dove era stata trasportata per altri gravi motivi di salute. Le vittime nell'Isola sono 141 in tutto.

In totale sono stati eseguiti 166.723 tamponi, con un incremento di 1.938 test rispetto all'ultimo aggiornamento. Sono invece 89 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (+5 rispetto al dato di ieri), mentre resta invariato il numero dei pazienti (17) in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 1.461. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.393 (+12) pazienti guariti, più altri 7 guariti clinicamente. Sul territorio, dei 3.108 casi positivi complessivamente accertati, 504 (+9) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 308 (+10) nel Sud Sardegna, 195 (+8) a Oristano, 289 (+8) a Nuoro, 1.812 (+31) a Sassari.


Abruzzo

Forte aumento di contagi in Abruzzo: 54 i nuovi casi accertati con i test delle ultime ore. È uno dei dati più alti degli ultimi quattro mesi. Per vedere cifre tanto elevate bisogna tornare indietro alla metà di aprile. Il totale regionale sale a quota 4.137. Si registra un decesso recente, un anziano di Sulmona (L'Aquila): il bilancio delle vittime sale a 474. Gli attualmente positivi sono 47 in più e salgono a quota 679: aumentano i pazienti ricoverati in ospedale. Dei 54 nuovi casi, 18 fanno riferimento alla provincia di Chieti, 16 a quella di Pescara, 12 all'Aquilano e otto al Teramano. Contagi si registrano da Pescara a Montesilvano a Nocciano, da Sulmona a Celano, da Fossacesia a Torino di Sangro e fino a Montenerodomo, paesino di 650 abitanti dove ci sono sei casi.

Il paziente più giovane ha tre anni, il più anziano 83. Del totale degli attualmente positivi, 48 pazienti (+3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in terapia non intensiva; 5 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 626 (+48 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. I guariti sono 2.984 (+6). Del totale dei casi positivi in Abruzzo, 584 sono residenti o domiciliati in provincia dell'Aquila, 979 in provincia di Chieti, 1780 in provincia di Pescara, 761 in provincia di Teramo, 30 fuori regione e 3 per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Dall'inizio dell'emergenza sono stati eseguiti complessivamente 182.106 test.


Calabria

«In Calabria ad oggi sono stati effettuati 180.069. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 1.785 (+28 rispetto a ieri), quelle negative sono 178.284». Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria, che fa registrare 421 casi attivi. «Territorialmente - prosegue- i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 10 in reparto; 1 in terapia intensiva; 41 in isolamento domiciliare; 188 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 8 in reparto; 3 in terapia intensiva; 103 in isolamento domiciliare; 471 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 6 in reparto; 96 in isolamento domiciliare; 309 guariti; 19 deceduti. Crotone: 20 in isolamento domiciliare; 117 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 10 in isolamento domiciliare; 85 guariti; 5 deceduti. Altra Regione o Stato Estero: 220 (nel totale è compresa anche la persona deceduta al reparto di rianimazione di Cosenza che era residente fuori regione)».

Ultimo aggiornamento: 19 Settembre, 00:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA