Covid, Capua: «Gli altri Paesi sono nella seconda ondata. Ritorno alla normalità? Non prima del 2022»

Mercoledì 23 Settembre 2020
Covid, Capua: «Gli altri Paesi sono nella seconda ondata. Ritorno alla normalità? Non prima del 2022»
1

«Capire come altri paesi stiano affrontando quella che, io temo, sia la seconda ondata». A spiegarlo è la scienziata Ilaria Capua, intervenuta ieri sera nel corso della trasmissione DiMartedì su La7. La Capua ha parlato della situazione europea. «Dalla Spagna ho informazioni sulle terapie intensive che sono piene. In Francia ha preso alla leggera l’obbligo di mascherina è arrivato tardi, sono molto preoccupata anche per l’Inghilterra che ha avuto una strategia a zig zag e questo non va bene. Si spa pagando il conto di quello che è avvenuto tre settimane fa. Bisogna correggere il tiro in modo che le persone siano in grado di capire».

Covid, Pregliasco: «Molti focolai e casi triplicati da luglio, possibili lockdown locali»
Covid, Crisanti: «Lazio vero modello anti virus, una vergogna assegnare il summit a Milano»
Covid, influenza stagionale e coronavirus: come distinguere i sintomi in caso di febbre

«Quello che accade intorno all’Italia ci dice che il virus va rispettato, perché è un fenomeno epocale. Questo virus è come se fosse caduto un miliardo di biglie di marmo in piazza San Pietro e rimbalzando finendo dappertutto. Il virus non si ferma se noi non lo blocchiamo. E le 3 regole per fermare il virus sono distanza, mascherina e lavaggio delle mani». E ancora: «Se dovessimo vedere aumento significativo dei casi, bisognerò agire per riabbassare la curva e non farla salire a livelli preoccupanti. Questo significa che bisogna togliersi dalla testa che determinate cose si possono essere evitate: la mascherina va messa quasi sempre anche se è una rottura di scatole, peré bisogna ridurre il numero dei contagi». «Secondo i miei calcoli  - concluide - la normalità non tornerà prima della primavera 2022».
 

Ultimo aggiornamento: 15:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA